GORGO

Eko – A Series of New Pieces

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro di Eko con una nuova serie di interventi realizzati all’interno di spazi ed edifici abbandonati.

Totalmente al di fuori dal ‘sistema’ dei festival e degli eventi di arte urbana, Eko porta avanti una ricerca profondamente legata agli spazi ed agli ambienti abbandonati, terreno fertile per sperimentare e sviluppare le sue iconiche composizioni. L’artista, che da fine anni 90 gestisce uno dei siti di maggior spessore e riferimento della scena internazionale, porta avanti una ricerca basata sulla lettera ma impreziosita da una ricerca personale e da un accurato sviluppo grafico. Il forte dialogo con gli spazi e l’ambiente di lavoro così come un utilizzo intelligente del colore e dello spazio negativo, rappresentano gli elementi caratteristici delle produzioni di Eko. Attraverso questi punti fermi l’autore decostruisce e costruisce le lettere del suo stesso nome – sebbene non siano mancate nel corso del tempo sperimentazioni con parole differenti – trasformandone l’aspetto e la forma, strizzando l’occhio alla geometria, dando forma a composizioni altamente criptiche e di volta in volta differenti.

Dopo il salto potete dare un occhiata all’ultima serie di interventi realizzati dall’artista nelle scorse settimane. Scrollate giù e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Pics by The Artist

Eko – A Series of New Pieces

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro di Eko con una nuova serie di interventi realizzati all’interno di spazi ed edifici abbandonati.

Totalmente al di fuori dal ‘sistema’ dei festival e degli eventi di arte urbana, Eko porta avanti una ricerca profondamente legata agli spazi ed agli ambienti abbandonati, terreno fertile per sperimentare e sviluppare le sue iconiche composizioni. L’artista, che da fine anni 90 gestisce uno dei siti di maggior spessore e riferimento della scena internazionale, porta avanti una ricerca basata sulla lettera ma impreziosita da una ricerca personale e da un accurato sviluppo grafico. Il forte dialogo con gli spazi e l’ambiente di lavoro così come un utilizzo intelligente del colore e dello spazio negativo, rappresentano gli elementi caratteristici delle produzioni di Eko. Attraverso questi punti fermi l’autore decostruisce e costruisce le lettere del suo stesso nome – sebbene non siano mancate nel corso del tempo sperimentazioni con parole differenti – trasformandone l’aspetto e la forma, strizzando l’occhio alla geometria, dando forma a composizioni altamente criptiche e di volta in volta differenti.

Dopo il salto potete dare un occhiata all’ultima serie di interventi realizzati dall’artista nelle scorse settimane. Scrollate giù e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Pics by The Artist