fbpx
GORGO

DOA – New Mural in Valle de Lemos

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di DOA, l’interprete Spagnola ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova pittura su questa piccola struttura tornando a dialogare profondamente con la natura.

All’interno della nostra programmazione ci troviamo spesso a confronto con autori capaci di portare a compimento la personale fascinazione naturale in funzione di una trasformazione dello spazio pubblico. È innegabile come questa particolare impostazione tematica, rivendichi in un certo senso la volontà di questi interpreti di riconnettersi e farci riconnettere con la biosfera, proprio attraverso il loro stesso operato.

Dal canto DOA rappresenta un vivo esempio di come, la pittura possa entrare a contatto con stimoli e fascinazioni personali, attraverso un personale percorso di ricerca che non mira ad una ricollocazione, quanto piuttosto spinge verso una interazione profonda e sfaccettata. Le opere sviluppate dall’interprete prendono vita all’interno di scenari, ambienti e panorami già profondamente connessi con l’elemento naturale. L’autrice colloca il proprio lavoro facendo riecheggiare gli stimoli, le immagini e le percezioni di questi luoghi, ne raccoglie l’eredità emotiva, attraverso un moto pittorico intenso, cadenzato da una scelta tonale dal forte impatto visivo ed in grado di imporsi all’interno del panorama.

Per questa sua ultima fatica DOA compone un immagini ricchissima di dettagli. La superfice di lavoro, nonché la struttura, risultano completamente invase da rampicanti e piante, sull’unico spicchio di parete libero, l’autrice imbastisce un percorso di elementi naturali. Attraverso l’utilizzo di differenti tonalità di verde, l’interprete compone una pittura in cui piante, fiori e petali si inseriscono all’interno della superfice proponendo un fortissimo senso di movimento incessante.

Il risultato finale è un intervento catartico, eredità diretta degli stimoli e delle sensazioni dell’artista, connubio perfetto tra ciò che è già presente e ciò che la stessa vede e sente in questo particolare luogo.
Null’altro da aggiungere, in attesa i nuovi aggiornamenti, vi lasciamo ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist

DOA – New Mural in Valle de Lemos

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di DOA, l’interprete Spagnola ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova pittura su questa piccola struttura tornando a dialogare profondamente con la natura.

All’interno della nostra programmazione ci troviamo spesso a confronto con autori capaci di portare a compimento la personale fascinazione naturale in funzione di una trasformazione dello spazio pubblico. È innegabile come questa particolare impostazione tematica, rivendichi in un certo senso la volontà di questi interpreti di riconnettersi e farci riconnettere con la biosfera, proprio attraverso il loro stesso operato.

Dal canto DOA rappresenta un vivo esempio di come, la pittura possa entrare a contatto con stimoli e fascinazioni personali, attraverso un personale percorso di ricerca che non mira ad una ricollocazione, quanto piuttosto spinge verso una interazione profonda e sfaccettata. Le opere sviluppate dall’interprete prendono vita all’interno di scenari, ambienti e panorami già profondamente connessi con l’elemento naturale. L’autrice colloca il proprio lavoro facendo riecheggiare gli stimoli, le immagini e le percezioni di questi luoghi, ne raccoglie l’eredità emotiva, attraverso un moto pittorico intenso, cadenzato da una scelta tonale dal forte impatto visivo ed in grado di imporsi all’interno del panorama.

Per questa sua ultima fatica DOA compone un immagini ricchissima di dettagli. La superfice di lavoro, nonché la struttura, risultano completamente invase da rampicanti e piante, sull’unico spicchio di parete libero, l’autrice imbastisce un percorso di elementi naturali. Attraverso l’utilizzo di differenti tonalità di verde, l’interprete compone una pittura in cui piante, fiori e petali si inseriscono all’interno della superfice proponendo un fortissimo senso di movimento incessante.

Il risultato finale è un intervento catartico, eredità diretta degli stimoli e delle sensazioni dell’artista, connubio perfetto tra ciò che è già presente e ciò che la stessa vede e sente in questo particolare luogo.
Null’altro da aggiungere, in attesa i nuovi aggiornamenti, vi lasciamo ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist