fbpx
GORGO

Deih – New Mural in Minsk, Belarus

Al lavoro per l’Urban Myths Project, nei giorni scorsi Deih ha terminato questa nuova e grande pittura per le strade di Minsk in Bielorussia.

Il confronto con le pittura dell’artista con base a Valencia, passa per la particolare narrativa visiva che lo stesso ha saputo sviluppare. Fortemente influenzato dal fumetto e dall’illustrazione, Deih ha sviluppato un peculiare universo visivo dove i suoi iconici characters, rappresentano i protagonisti indiscussi.

Sempre piuttosto libero nelle vicende e nelle sue visioni, per questa sua ultima fatica l’autore sceglie di relazionarsi maggiormente con l’ambiente di lavoro, in questo modo il risultato finale, miscela quindi il particolare impianto visivo dell’artista, con le credenze, le tradizioni ed il folklore del posto.

Con un grande spazio a disposizione – la parete è lunga circa nove piani – all’interno del dormitorio dell’Art University, Deih decide di raffigurare la genesi della vita attraverso una reinterpretazione di un antico dio pagano.

Molti Bielorussi infatti ricordano ancora molto bene la loro antica religione, ed a tutt’oggi seguono alcuni dei rituali associati a questa e molte altre divinità. Secondo le antiche leggende, Yarylo, questo il nome della figura, è un antica divinità legata alla fertilità ed all’amore carnale nonché patrono della fauna selvatica. Nelle sue rappresentazioni il dio è raffigurato come un bel ragazzo giovane, in sella ad un cavallo bianco, illuminato dai raggi del sole come simbolo del risveglio della vita sulla terra.

Partendo da questo Deih elabora una personale rivisitazione dove la grande figura, intenta a portare il sole sulla terra priva di vita, a rappresentare l’origine della vita sulla terra. Visibilissimi inoltre alcuni simboli sacrali riportati sulla cintura del characters, direttamente presi dal ricamo tradizionale Bielorusso.

Dopo il salto alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, mettetevi comodi e dateci un occhiata, presto nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Pics via Street Art News

Deih – New Mural in Minsk, Belarus

Al lavoro per l’Urban Myths Project, nei giorni scorsi Deih ha terminato questa nuova e grande pittura per le strade di Minsk in Bielorussia.

Il confronto con le pittura dell’artista con base a Valencia, passa per la particolare narrativa visiva che lo stesso ha saputo sviluppare. Fortemente influenzato dal fumetto e dall’illustrazione, Deih ha sviluppato un peculiare universo visivo dove i suoi iconici characters, rappresentano i protagonisti indiscussi.

Sempre piuttosto libero nelle vicende e nelle sue visioni, per questa sua ultima fatica l’autore sceglie di relazionarsi maggiormente con l’ambiente di lavoro, in questo modo il risultato finale, miscela quindi il particolare impianto visivo dell’artista, con le credenze, le tradizioni ed il folklore del posto.

Con un grande spazio a disposizione – la parete è lunga circa nove piani – all’interno del dormitorio dell’Art University, Deih decide di raffigurare la genesi della vita attraverso una reinterpretazione di un antico dio pagano.

Molti Bielorussi infatti ricordano ancora molto bene la loro antica religione, ed a tutt’oggi seguono alcuni dei rituali associati a questa e molte altre divinità. Secondo le antiche leggende, Yarylo, questo il nome della figura, è un antica divinità legata alla fertilità ed all’amore carnale nonché patrono della fauna selvatica. Nelle sue rappresentazioni il dio è raffigurato come un bel ragazzo giovane, in sella ad un cavallo bianco, illuminato dai raggi del sole come simbolo del risveglio della vita sulla terra.

Partendo da questo Deih elabora una personale rivisitazione dove la grande figura, intenta a portare il sole sulla terra priva di vita, a rappresentare l’origine della vita sulla terra. Visibilissimi inoltre alcuni simboli sacrali riportati sulla cintura del characters, direttamente presi dal ricamo tradizionale Bielorusso.

Dopo il salto alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, mettetevi comodi e dateci un occhiata, presto nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Pics via Street Art News