GORGO

Corn79 – New Mural in Borgata Tesso, Torino

Nuovo progetto per Corn79, il grande artista italiano ha infatti nei giorni scorsi terminato di dipingere questa nuova e grande parete in collaborazione con Square23 Gallery e l’Associazione Tesso dell’omonimo quartiere di Torino.

Le costanti variazioni, in termini di elementi e di strutture, presenti nelle produzioni firmate da Corn79, ci permettono puntualmente un confronto differente con quelli che sono gli stimoli ed i temi con cui l’autore è solito confrontarci. Questa costante volontà di commutare le proprie idee in funzione di un percorso eterogeneo, da una parte confuta il valore di una ricerca mai sazia, dall’altra ci permette un analisi differente ed in grado di alterare le nostre personali percezioni verso nuovi ed inaspettati lidi percettivi.

Legato ad un forte background nel mondo dei graffiti, la successiva evoluzione per l’autore Italiano ha significato un stimolo maggiormente legato all’astrazione della forma. Ad intensificare questo volano pittorico, troviamo una personale indagine geometrica ed in particolare legata ai vantra Hindu ed ai mandala Buddisti, ideale propellente sia tematici che visivi di ciascuna delle opere sviluppate dall’artista. Le opere proposte assorbono quindi quest’immaginario proponendo una costante idea di costruzione di elementi altamente simbolici. Elementi materici, onirici ed astrali, vengono quindi concatenati andando a generare vere e proprie configurazioni di forme differenti, ognuna con un proprio e preciso stimolo, in grado di strizzare l’occhio ad una sorta di pianta astrale. Questa assidua ricerca porta l’artista a sviluppare due distinti percorsi, due entità differenti che raccolgono l’esigenza di un equilibrio stilistico ed al contempo si pongono come ideale sintesi ed analogia visiva. La scelta di affrontare lo spazio attraverso background sporchi ed oscuri, catalizzata da vere e proprie colate di vernice, passate di tonalità differenti, alimenta il valore viscerale delle opere. Rappresentano la parte più recondita ed emotiva degli interventi, posta a confronto con la solidità, la precisione e l’ordine degli elementi disposti nello spazio.

Legato in particolare alla forma del cerchio, riproposta attraverso differenti alterazioni materiche e stilistiche, Corn79 raccoglie questi impulsi iniettandoli all’interno del tessuto urbano del quartiere di Borgata Tesso a Torino.

L’opera che ne consegue, è quindi una gigantesca costellazione di elementi differenti tutti racchiusi all’interno di una marcia tonale e soprattutto di un percorso concentrico verso la grande materia/sole posto al centro dello spazio. Una nuova proiezione astrale, caratterizzata da un fortissimo fondale nero, oscuro ed ignoto e sospinta dagli elementi gravitazionali che ci danno l’impressione di muoversi all’interno dello spazio. Emozione.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i quali riviviamo le fasi salienti del making of ed il bel risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, presto nuovi aggiornamenti dall’artista.

Thanks to The Artist for The Pics

Corn79 – New Mural in Borgata Tesso, Torino

Nuovo progetto per Corn79, il grande artista italiano ha infatti nei giorni scorsi terminato di dipingere questa nuova e grande parete in collaborazione con Square23 Gallery e l’Associazione Tesso dell’omonimo quartiere di Torino.

Le costanti variazioni, in termini di elementi e di strutture, presenti nelle produzioni firmate da Corn79, ci permettono puntualmente un confronto differente con quelli che sono gli stimoli ed i temi con cui l’autore è solito confrontarci. Questa costante volontà di commutare le proprie idee in funzione di un percorso eterogeneo, da una parte confuta il valore di una ricerca mai sazia, dall’altra ci permette un analisi differente ed in grado di alterare le nostre personali percezioni verso nuovi ed inaspettati lidi percettivi.

Legato ad un forte background nel mondo dei graffiti, la successiva evoluzione per l’autore Italiano ha significato un stimolo maggiormente legato all’astrazione della forma. Ad intensificare questo volano pittorico, troviamo una personale indagine geometrica ed in particolare legata ai vantra Hindu ed ai mandala Buddisti, ideale propellente sia tematici che visivi di ciascuna delle opere sviluppate dall’artista. Le opere proposte assorbono quindi quest’immaginario proponendo una costante idea di costruzione di elementi altamente simbolici. Elementi materici, onirici ed astrali, vengono quindi concatenati andando a generare vere e proprie configurazioni di forme differenti, ognuna con un proprio e preciso stimolo, in grado di strizzare l’occhio ad una sorta di pianta astrale. Questa assidua ricerca porta l’artista a sviluppare due distinti percorsi, due entità differenti che raccolgono l’esigenza di un equilibrio stilistico ed al contempo si pongono come ideale sintesi ed analogia visiva. La scelta di affrontare lo spazio attraverso background sporchi ed oscuri, catalizzata da vere e proprie colate di vernice, passate di tonalità differenti, alimenta il valore viscerale delle opere. Rappresentano la parte più recondita ed emotiva degli interventi, posta a confronto con la solidità, la precisione e l’ordine degli elementi disposti nello spazio.

Legato in particolare alla forma del cerchio, riproposta attraverso differenti alterazioni materiche e stilistiche, Corn79 raccoglie questi impulsi iniettandoli all’interno del tessuto urbano del quartiere di Borgata Tesso a Torino.

L’opera che ne consegue, è quindi una gigantesca costellazione di elementi differenti tutti racchiusi all’interno di una marcia tonale e soprattutto di un percorso concentrico verso la grande materia/sole posto al centro dello spazio. Una nuova proiezione astrale, caratterizzata da un fortissimo fondale nero, oscuro ed ignoto e sospinta dagli elementi gravitazionali che ci danno l’impressione di muoversi all’interno dello spazio. Emozione.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i quali riviviamo le fasi salienti del making of ed il bel risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, presto nuovi aggiornamenti dall’artista.

Thanks to The Artist for The Pics