GORGO

Corn79 x MrFijodor for Urban Canvas in Varese

Riparte alla grande il progetto Urban Canvas di Varese, tra gli artisti coinvolti troviamo a distanza di tempo Corn79 e MrFijodor, i due nuovamente al lavoro assieme, nei giorni scorsi hanno terminato questo bell’intervento. Il sodalizio tra due interpreti, è di quelli di lunga data, i due artisti non sono infatti nuovi collaborazioni in strada, e quest’ultima pittura realizzata per il progetto Varesino, rappresenta un nuovo ed interessante step. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’associazione WG Art per il Comune di Varese. Idea è quella di sviluppare un progetto in grado di valorizzare al meglio la città il suo paesaggio urbano proponendo interventi specifici per rivalutare particolari zone. Attraverso workshop, mostre e tavole rotonde, Urban Canvas chiama artisti nazionali ed internazionali grado di proporre interventi sviluppati appositamente per dialogare con gli spazi a disposizione. Il risultato, come abbiamo avuto modo già di vedere, è un progetto urbano in grado di dialogare al meglio con determinati spazi pubblici e soprattutto con la gente che abita in queste particolari zone. Partendo da un comune background, scandito da colate di vernice e tinte particolarmente scure, i due interpreti vanno poi a sviluppare i rispettivi immaginari miscelando gli stessi e generando una nuova e potente immagine finale. Corn79 attraverso la propria ricerca, porta avanti un peculiare stimolo astratto scandito da un personale rielaborazione di simboli ed elementi visivi onirici e ed astrali. Le opere dell’autore Italiano rielaborano i mandali buddisti ed i vantra hindu attraverso un forte impulso viscerale. L’artista ci proietta all’interno di un universo mistico dove gli intrecci delle figure, i legami tra le stesse, danno vita a trame visive viscerali ed altamente catartiche. Con un approccio maggiormente legato alla figurazione, MrFijodor porta in dote con il suo lavoro, una ricerca che si fa carico delle personali riflessioni sulla società e sull’uomo moderno. Attraverso i suoi iconici personaggi, l’artista affronta quelle che sono le debolezze, le difficoltà e le incertezze della essere umano proponendo quindi un dialogo con lo spettatore forte ed altamente riflessivo. Si tratta di una pittura ‘ruvida’ è scandita da immagini e visioni capaci di stimolare fortemente una presa di posizione rispetto a precise tematiche. Per il progetto di Varese, Corn79 e MrFijodor elaborano una pittura come sempre capace di ereditare entrambi gli aspetti della loro pittura. Alle due estremità di muovono i personaggi iconici di Fijodor, mentre nella parte centrale vediamo una delle iconiche figure astratte di Corn aprirsi e schiudersi. A legare infine l’opera una comune scelta nel tratto, per un risultato finale che ancora una volta ci ha particolarmente coinvolto. Ad accompagnare il nostro testo, una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul progetto, e sul lavoro dei due interpreti.

Thanks to The Artists for The Pics

Corn79 x MrFijodor for Urban Canvas in Varese

Riparte alla grande il progetto Urban Canvas di Varese, tra gli artisti coinvolti troviamo a distanza di tempo Corn79 e MrFijodor, i due nuovamente al lavoro assieme, nei giorni scorsi hanno terminato questo bell’intervento. Il sodalizio tra due interpreti, è di quelli di lunga data, i due artisti non sono infatti nuovi collaborazioni in strada, e quest’ultima pittura realizzata per il progetto Varesino, rappresenta un nuovo ed interessante step. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’associazione WG Art per il Comune di Varese. Idea è quella di sviluppare un progetto in grado di valorizzare al meglio la città il suo paesaggio urbano proponendo interventi specifici per rivalutare particolari zone. Attraverso workshop, mostre e tavole rotonde, Urban Canvas chiama artisti nazionali ed internazionali grado di proporre interventi sviluppati appositamente per dialogare con gli spazi a disposizione. Il risultato, come abbiamo avuto modo già di vedere, è un progetto urbano in grado di dialogare al meglio con determinati spazi pubblici e soprattutto con la gente che abita in queste particolari zone. Partendo da un comune background, scandito da colate di vernice e tinte particolarmente scure, i due interpreti vanno poi a sviluppare i rispettivi immaginari miscelando gli stessi e generando una nuova e potente immagine finale. Corn79 attraverso la propria ricerca, porta avanti un peculiare stimolo astratto scandito da un personale rielaborazione di simboli ed elementi visivi onirici e ed astrali. Le opere dell’autore Italiano rielaborano i mandali buddisti ed i vantra hindu attraverso un forte impulso viscerale. L’artista ci proietta all’interno di un universo mistico dove gli intrecci delle figure, i legami tra le stesse, danno vita a trame visive viscerali ed altamente catartiche. Con un approccio maggiormente legato alla figurazione, MrFijodor porta in dote con il suo lavoro, una ricerca che si fa carico delle personali riflessioni sulla società e sull’uomo moderno. Attraverso i suoi iconici personaggi, l’artista affronta quelle che sono le debolezze, le difficoltà e le incertezze della essere umano proponendo quindi un dialogo con lo spettatore forte ed altamente riflessivo. Si tratta di una pittura ‘ruvida’ è scandita da immagini e visioni capaci di stimolare fortemente una presa di posizione rispetto a precise tematiche. Per il progetto di Varese, Corn79 e MrFijodor elaborano una pittura come sempre capace di ereditare entrambi gli aspetti della loro pittura. Alle due estremità di muovono i personaggi iconici di Fijodor, mentre nella parte centrale vediamo una delle iconiche figure astratte di Corn aprirsi e schiudersi. A legare infine l’opera una comune scelta nel tratto, per un risultato finale che ancora una volta ci ha particolarmente coinvolto. Ad accompagnare il nostro testo, una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul progetto, e sul lavoro dei due interpreti.

Thanks to The Artists for The Pics