fbpx
GORGO

Conor Harrington – New Mural in Rochester for Wall Therapy

Il particolare stile visivo di Conor Harrington è sempre facilmente riconoscibile, l’artista Irlandese pesca a grandi mani dai secoli precedenti per ricontestualizzare al giorno d’oggi scene ed istantanee di battaglie e scontri, accade così che su parete emergano grandi uomini in posa, oppure combattimenti in spada fino all’ultima scoccata, tutto in un puro stile ottocentesco tanto caro al grande artista. Aldilà dei soggetti, un’altra componente importante delle produzioni di Conor Harrington è la spiccata propensione a dipingere le sue scene attraverso un tratto delicato che sfiora l’onirico con una particolare cura nel dipingere il movimento stesso dei suoi personaggi accompagnandolo con una serie di sferzate di colore. Il tratto veloce e rapido ci regalano l’impressione che ciò che stiamo osservando sia frutto di un vero e proprio sogno ad occhi aperti, lasciandoci perplessi ed al contempo rapiti dall’infinità di dettagli e chiavi di letture diverse a cui si prestano le sue opere.

Ed è proprio con Conor Harrington che apriamo il nostro coverage sull’eccellente Wall Therapy Festival di Rochester, la rassegna della cittadina statunitense si appresta ad infiammare l’estate grazie ad un nutrita flotta di star internazionali – peccato per l’assenza di qualcuno dei nostri – e realtà nazionali.

L’artista ha da poco terminato questo nuovo pezzaccio dove vediamo due uomini distinti intenti a prendersi a pugni, il tutto in uno stile molto retrò che tanto ci piace, da vedere.

Pics by Street Art News

Conor Harrington – New Mural in Rochester for Wall Therapy

Il particolare stile visivo di Conor Harrington è sempre facilmente riconoscibile, l’artista Irlandese pesca a grandi mani dai secoli precedenti per ricontestualizzare al giorno d’oggi scene ed istantanee di battaglie e scontri, accade così che su parete emergano grandi uomini in posa, oppure combattimenti in spada fino all’ultima scoccata, tutto in un puro stile ottocentesco tanto caro al grande artista. Aldilà dei soggetti, un’altra componente importante delle produzioni di Conor Harrington è la spiccata propensione a dipingere le sue scene attraverso un tratto delicato che sfiora l’onirico con una particolare cura nel dipingere il movimento stesso dei suoi personaggi accompagnandolo con una serie di sferzate di colore. Il tratto veloce e rapido ci regalano l’impressione che ciò che stiamo osservando sia frutto di un vero e proprio sogno ad occhi aperti, lasciandoci perplessi ed al contempo rapiti dall’infinità di dettagli e chiavi di letture diverse a cui si prestano le sue opere.

Ed è proprio con Conor Harrington che apriamo il nostro coverage sull’eccellente Wall Therapy Festival di Rochester, la rassegna della cittadina statunitense si appresta ad infiammare l’estate grazie ad un nutrita flotta di star internazionali – peccato per l’assenza di qualcuno dei nostri – e realtà nazionali.

L’artista ha da poco terminato questo nuovo pezzaccio dove vediamo due uomini distinti intenti a prendersi a pugni, il tutto in uno stile molto retrò che tanto ci piace, da vedere.

Pics by Street Art News