GORGO

Cleon Peterson “End of Days” at New Image Art Gallery (Preview)

Il grande artista Cleon Peterson ha da poco aperto la sua ultima fatica “End of Days” all’interno degli spazi della New Image Art Gallery di Los Angeles, uno show che apre la stagione della bella galleria statunitense nel migliore dei modi.

La nuova fatica dell’interprete statunitense porta in dote tutto il particolare immaginario ed i temi cari all’artista attraverso uno spettacolo che proporrà tele e pitture di grandi e piccole dimensioni incentrate come sempre sul particolare immaginario di Cleon Peterson.

Al centro dell’operato dell’interprete c’è la forte esigenza di una rappresentazione cruda ed al contempo sofisticata, giocando su un binomio cromatico fortissimo, l’artista esamina attraverso il suo particolare tratto illustrativo la depravazione, la brutalità e gli aspetti più nudi e barbari dell’animo umano. Le figure ed i characters di Peterson si abbattono con rabbia e violenza su corpi molli e senza difesa di uomini e donne nude all’interno di scenari più differenti, quasi sospesi all’interno di queste agghiaccianti scene, rimaniamo inermi davanti ad una rappresentazione senza alcun tipo di filtro della violenza, le figure che si scagliano con così irruenza su questi corpi umani si prefiggono nell’idea dell’artista di rappresentare la parte più oscura dell’uomo, i sentimenti più vendicativi, spietati, così portatrici di sofferenza queste ombre approfittano della loro rabbia per riversare colpi e soprusi.

Osservando le opere di Cleon Peterson emerge così una sorta di malessere interiore, di disgusto per la crudezza e la brutalità rappresentate, arriva però diretta e senza troppi ghirigori la riflessione dell’interprete, la ciclicità dell’odio e del sentimento di violenza che l’uomo ha saputo portare con sé, e crescere, nel corso degli anni sotto forme e direzioni differenti, sotto nomi e volti differenti. La sofferenza dei corpi, rigorosamente realizzati a contrasto con il resto dei colori rappresentati, va a segnare il nostro disagio, la nostra stessa sofferenza, in un chiaro stimolo per la nostra psiche e per i nostri pensieri.

In attesa di mostrarvi un approfondito recap di tutto l’allestimento proposto dal grande artista, vi lasciamo ad alcune immagini preview certi che apprezzerete, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per i prossimi aggiornamenti.

New Image Art Gallery
7920 Santa Monica Boulevard
West Hollywood, CA 90046

Cleon Peterson “End of Days” at New Image Art Gallery (Preview)

Il grande artista Cleon Peterson ha da poco aperto la sua ultima fatica “End of Days” all’interno degli spazi della New Image Art Gallery di Los Angeles, uno show che apre la stagione della bella galleria statunitense nel migliore dei modi.

La nuova fatica dell’interprete statunitense porta in dote tutto il particolare immaginario ed i temi cari all’artista attraverso uno spettacolo che proporrà tele e pitture di grandi e piccole dimensioni incentrate come sempre sul particolare immaginario di Cleon Peterson.

Al centro dell’operato dell’interprete c’è la forte esigenza di una rappresentazione cruda ed al contempo sofisticata, giocando su un binomio cromatico fortissimo, l’artista esamina attraverso il suo particolare tratto illustrativo la depravazione, la brutalità e gli aspetti più nudi e barbari dell’animo umano. Le figure ed i characters di Peterson si abbattono con rabbia e violenza su corpi molli e senza difesa di uomini e donne nude all’interno di scenari più differenti, quasi sospesi all’interno di queste agghiaccianti scene, rimaniamo inermi davanti ad una rappresentazione senza alcun tipo di filtro della violenza, le figure che si scagliano con così irruenza su questi corpi umani si prefiggono nell’idea dell’artista di rappresentare la parte più oscura dell’uomo, i sentimenti più vendicativi, spietati, così portatrici di sofferenza queste ombre approfittano della loro rabbia per riversare colpi e soprusi.

Osservando le opere di Cleon Peterson emerge così una sorta di malessere interiore, di disgusto per la crudezza e la brutalità rappresentate, arriva però diretta e senza troppi ghirigori la riflessione dell’interprete, la ciclicità dell’odio e del sentimento di violenza che l’uomo ha saputo portare con sé, e crescere, nel corso degli anni sotto forme e direzioni differenti, sotto nomi e volti differenti. La sofferenza dei corpi, rigorosamente realizzati a contrasto con il resto dei colori rappresentati, va a segnare il nostro disagio, la nostra stessa sofferenza, in un chiaro stimolo per la nostra psiche e per i nostri pensieri.

In attesa di mostrarvi un approfondito recap di tutto l’allestimento proposto dal grande artista, vi lasciamo ad alcune immagini preview certi che apprezzerete, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per i prossimi aggiornamenti.

New Image Art Gallery
7920 Santa Monica Boulevard
West Hollywood, CA 90046