GORGO

Ciredz for Street Alps Festival 2016

Ci spostiamo a Pinerolo in Piemonte per dare uno sguardo all’ultima pittura realizzata da Roberto Ciredz per l’ultima edizione del Street Alps Festival.

In queste settimane, nonostante il tempo non proprio favorevole, Ciredz ha concluso questa bella pittura dal titolo “NO TAV”. L’opera prende vita sulla parete di questo sottopasso e, se il titolo è chiaramente ispirato alla vicenda del TAV, l’intervento prosegue nel portare avanti tutta la particolare ricerca dell’interprete Italiano.

Ciredz continua a lavorare unicamente attraverso l’iconica scala di grigi, attraverso la quale l’artista sviluppa una ricerca pittorica caratterizzata, special modo nell’ultimo periodo, da una profonda interazione con lo spazio di lavoro e l’ambiente circostante. Nelle ultime uscite, come ad esempio l’intervento realizzato ad Aalborg (Covered), l’autore sta sviluppando complesse composizioni dove, effetti di profondità e tridimensionalità, mutano profondamente la percezione della superfice di lavoro, il tutto attraverso lo sviluppo di forme organiche, scandite appunto dalla peculiare scala di grigi.

In attesa di scoprire gli altri artisti al lavoro per questa terza edizione del Festival Piemontese, vi lasciamo alle immagini in calce al nostro testo con, tutti i dettagli dell’intervento e qualche scatto del making of. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti.

Thanks to The Artist for The Pics

Ciredz for Street Alps Festival 2016

Ci spostiamo a Pinerolo in Piemonte per dare uno sguardo all’ultima pittura realizzata da Roberto Ciredz per l’ultima edizione del Street Alps Festival.

In queste settimane, nonostante il tempo non proprio favorevole, Ciredz ha concluso questa bella pittura dal titolo “NO TAV”. L’opera prende vita sulla parete di questo sottopasso e, se il titolo è chiaramente ispirato alla vicenda del TAV, l’intervento prosegue nel portare avanti tutta la particolare ricerca dell’interprete Italiano.

Ciredz continua a lavorare unicamente attraverso l’iconica scala di grigi, attraverso la quale l’artista sviluppa una ricerca pittorica caratterizzata, special modo nell’ultimo periodo, da una profonda interazione con lo spazio di lavoro e l’ambiente circostante. Nelle ultime uscite, come ad esempio l’intervento realizzato ad Aalborg (Covered), l’autore sta sviluppando complesse composizioni dove, effetti di profondità e tridimensionalità, mutano profondamente la percezione della superfice di lavoro, il tutto attraverso lo sviluppo di forme organiche, scandite appunto dalla peculiare scala di grigi.

In attesa di scoprire gli altri artisti al lavoro per questa terza edizione del Festival Piemontese, vi lasciamo alle immagini in calce al nostro testo con, tutti i dettagli dell’intervento e qualche scatto del making of. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti.

Thanks to The Artist for The Pics