GORGO

BLU’s Mural at XM24 Bologna Told by Wu Ming I Video

Tra le meraviglie di questo prima parte di anno spicca senza alcun dubbio il dipinto eseguito da BLU a Bologna sulla facciata del XM24. Il grande artista dà ancora una volta grande prova della propria sensibilità, raffigurando minuziosamente una di quelle realtà italiane divise e logorate dal potere, Bologna viene dipinta come terreno di una vera e propria battaglia, ma non solo il dipinto si erge come simbolo di questa Italietta così contradditoria, uno schiaffo in volto teso e bello forte da far restare con un bel giramento di testa in “Occupy Mordor”.

C’è talmente tanto da guardare che davvero non sappiamo dove posare lo sguardo, ma aldilà delle bellezza intrinseca del pezzo, notiamo alcuni particolari che non riusciamo a capire, lo stesso BLU rivela che per meglio comprendere l’effettivo e profondo valore di un lavoro come questo bisogna conoscere la situazione Bolognese. A questo proposito i ragazzi del XM24 hanno ben pensato di far spiegare ad un membro dei Wu Ming l’intera opera. I Wu Ming sono un gruppo di cinque autori residenti a Bologna, perciò conoscitori e sensibili delle ed alle problematiche cittadine, con diverse pubblicazioni sulle spalle tradotte e pubblicate in tutto il mondo, una voce autorevole per dare e spiegare alla gente il significato di una delle opere più belle dell’artista.

Abbiamo quindi modo attraverso la voce narrante di apprezzare l’opera in tutta la sua interezza, notare dettagli che magari prima c’erano sfuggiti, capire il perché di alcune scelte dell’artista e vedere da vicino ancora una volta il talento di uno dei nostri.
Il consiglio è quello di mettersi comodi lasciarsi guidare dalla voce narrante e apprezzare al meglio questa splendida creazione firmata BLU.

BLU’s Mural at XM24 Bologna Told by Wu Ming I Video

Tra le meraviglie di questo prima parte di anno spicca senza alcun dubbio il dipinto eseguito da BLU a Bologna sulla facciata del XM24. Il grande artista dà ancora una volta grande prova della propria sensibilità, raffigurando minuziosamente una di quelle realtà italiane divise e logorate dal potere, Bologna viene dipinta come terreno di una vera e propria battaglia, ma non solo il dipinto si erge come simbolo di questa Italietta così contradditoria, uno schiaffo in volto teso e bello forte da far restare con un bel giramento di testa in “Occupy Mordor”.

C’è talmente tanto da guardare che davvero non sappiamo dove posare lo sguardo, ma aldilà delle bellezza intrinseca del pezzo, notiamo alcuni particolari che non riusciamo a capire, lo stesso BLU rivela che per meglio comprendere l’effettivo e profondo valore di un lavoro come questo bisogna conoscere la situazione Bolognese. A questo proposito i ragazzi del XM24 hanno ben pensato di far spiegare ad un membro dei Wu Ming l’intera opera. I Wu Ming sono un gruppo di cinque autori residenti a Bologna, perciò conoscitori e sensibili delle ed alle problematiche cittadine, con diverse pubblicazioni sulle spalle tradotte e pubblicate in tutto il mondo, una voce autorevole per dare e spiegare alla gente il significato di una delle opere più belle dell’artista.

Abbiamo quindi modo attraverso la voce narrante di apprezzare l’opera in tutta la sua interezza, notare dettagli che magari prima c’erano sfuggiti, capire il perché di alcune scelte dell’artista e vedere da vicino ancora una volta il talento di uno dei nostri.
Il consiglio è quello di mettersi comodi lasciarsi guidare dalla voce narrante e apprezzare al meglio questa splendida creazione firmata BLU.