GORGO

BLU – New Wonderful Murals In Niscemi

Quando scende in campo BLU c’è sempre tanto da dire e soprattutto da vedere, l’artista continua il suo legame con le situazioni di disagio e protesta offrendo il proprio personale tocco artistico, e conseguente clamore, proprio per porre il punto esclamativo su una determinata situazione.
Come già visto con la maestosa opera in Sardegna (qui), uno dei bersagli preferiti di BLU restano gli Stati Uniti, che con la loro arroganza e prepotenza impongono il proprio dominio anche sui territori nostrani, l’ultimo atto di sopraffazione riguarda la vicenda del MUOS.

La città di Niscemi, in Sicilia, è stata scelta come sede per una gigantesca installazione di una serie di satelliti per fornire comunicazioni globali in connettività a banda stretta, il tutto per agevolare l’informazione tra alleati. Per i cittadini di Niscemi questo si trasforma in una gigantesca base americana proprio accanto alla città, ben più gravi sono le onde elettromagnetiche sprigionati dai satelliti che letteralmente investono la città 24 ore su 24, le case, i cittadini, i bambini e le donne imprigionati all’interno di una fitta rete dannosissima per il corpo umano e che ovviamente si sono ribellati fondando il comitato NO MUOS.

La risposta di BLU a questa angheria è un elettrizzante lavoro dove assistiamo ad un botta e risposta tra le vibrazioni prodotte dai cittadini in rivolta e la gigantesca e minacciosa figura di un antenna satellitare gigante che si erge tra gli aerei da combattimento made in USA, a completare il tutto un enorme ed irriverente cartello stradale che recita la scritta “Lasciare libero il Passaggio”. Tutto chiaro.

BLU – New Wonderful Murals In Niscemi

Quando scende in campo BLU c’è sempre tanto da dire e soprattutto da vedere, l’artista continua il suo legame con le situazioni di disagio e protesta offrendo il proprio personale tocco artistico, e conseguente clamore, proprio per porre il punto esclamativo su una determinata situazione.
Come già visto con la maestosa opera in Sardegna (qui), uno dei bersagli preferiti di BLU restano gli Stati Uniti, che con la loro arroganza e prepotenza impongono il proprio dominio anche sui territori nostrani, l’ultimo atto di sopraffazione riguarda la vicenda del MUOS.

La città di Niscemi, in Sicilia, è stata scelta come sede per una gigantesca installazione di una serie di satelliti per fornire comunicazioni globali in connettività a banda stretta, il tutto per agevolare l’informazione tra alleati. Per i cittadini di Niscemi questo si trasforma in una gigantesca base americana proprio accanto alla città, ben più gravi sono le onde elettromagnetiche sprigionati dai satelliti che letteralmente investono la città 24 ore su 24, le case, i cittadini, i bambini e le donne imprigionati all’interno di una fitta rete dannosissima per il corpo umano e che ovviamente si sono ribellati fondando il comitato NO MUOS.

La risposta di BLU a questa angheria è un elettrizzante lavoro dove assistiamo ad un botta e risposta tra le vibrazioni prodotte dai cittadini in rivolta e la gigantesca e minacciosa figura di un antenna satellitare gigante che si erge tra gli aerei da combattimento made in USA, a completare il tutto un enorme ed irriverente cartello stradale che recita la scritta “Lasciare libero il Passaggio”. Tutto chiaro.