GORGO

2Alas – New Piece for MURAL Festival 2015

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro dei 2Alas, il duo nei giorni scorsi ha terminato di realizzare questa bella ed intensa pittura a Montreal, in occasione dei lavori per l’ottimo MURAL Festival di quest’anno.

Con quest’ultima fatica abbiamo l’opportunità di tornare a confrontarci con le produzioni del duo formato da Andrew Antonaccio e Filio Galvez nella bella cornice della rassegna Canadese. Il festival, che sta volgendo al termine, ci sta offrendo l’occasione di osservare al lavoro alcuni dei nomi di spicco della scena internazionale, alle prese con spazi certamente importanti, e con la volontà degli organizzatori di cambiare profondamente l’assetto visivo della città nord Americana.

Non è semplice la fruizione degli interventi firmati dal duo. Gli autori sono riusciti a dare forma e sostanza ad un impulso pittorico forte e caratterizzato da una precisa direzione astratta. I 2alas si confrontano con una pittura mutabile, legata ad una raffigurazione figurativa in funzione però di un processo e di una estetica astratta. Al centro delle loro produzioni troviamo volti, istantanee di vita, visioni che vengono sviluppate attraverso un approccio preciso e meticoloso. L’idea è quella di una pittura in grado di dare forme e sostanza ad immagini differenti per mezzo di uno stile che ricorda quello bitmap, un impulso che si allaccia al digitale, ad una visione binaria quindi. Il risultato di questa scelta vede gli interpreti lavorare meticolosamente attraverso intense pennellate che, nella loro composizione finale, unicamente da lontano riescono a suggerire l’immagine desiderata. Se quindi dalla lunga distanza ci confrontiamo con una rappresentazione vera, da vicino l’interazione passa per elementi e figure differenti, astratto e figurativo che si susseguono nella contemplazione di un’unica visione.

Per la rassegna i 2Alas scelgono un approccio totalmente votato all’astratto, il grande volto è, ancora una volta, visibile da lontano. Il confronto passa per una intricata matassa e forme ed elementi cripitiche. Attraverso la realizzazione di corposo e sinuose linee nere, lavorando attraverso differenti dimensioni delle stesse, coadiuvando quindi i consueti giochi percettivi e di movimento, sovrapponendo sezioni e figure, gli interpreti danno forma e sostanza ad una grande matassa astratta, interrotta da due grandi figure cromatiche poste nell’estremità destra dello spazio. Il risultato finale è un immagine altamente evocativa, personale nella sua fruizione e nelle differenti chiavi di lettura che la stessa riesce a suggerire da vicino. Gli artisti lavorano qui in modo minimale, essenziale, riescono a suggerire un forte senso di movimento come se, ciascuna delle differenti sezioni, fosse scossa e intrisa di un moto perpetuo, scontrandosi e cambiando costantemente la propria direzione, arrivando infine a delinare il volto di una donna.

In attesa di nuovi aggiornamenti dalla rassegna Canadese, vi lasciamo ad alcuni scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, presto nuovi aggiornamenti sul lavoro dei due interpreti, sempre qui sul Gorgo.

2Alas – New Piece for MURAL Festival 2015

A distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro dei 2Alas, il duo nei giorni scorsi ha terminato di realizzare questa bella ed intensa pittura a Montreal, in occasione dei lavori per l’ottimo MURAL Festival di quest’anno.

Con quest’ultima fatica abbiamo l’opportunità di tornare a confrontarci con le produzioni del duo formato da Andrew Antonaccio e Filio Galvez nella bella cornice della rassegna Canadese. Il festival, che sta volgendo al termine, ci sta offrendo l’occasione di osservare al lavoro alcuni dei nomi di spicco della scena internazionale, alle prese con spazi certamente importanti, e con la volontà degli organizzatori di cambiare profondamente l’assetto visivo della città nord Americana.

Non è semplice la fruizione degli interventi firmati dal duo. Gli autori sono riusciti a dare forma e sostanza ad un impulso pittorico forte e caratterizzato da una precisa direzione astratta. I 2alas si confrontano con una pittura mutabile, legata ad una raffigurazione figurativa in funzione però di un processo e di una estetica astratta. Al centro delle loro produzioni troviamo volti, istantanee di vita, visioni che vengono sviluppate attraverso un approccio preciso e meticoloso. L’idea è quella di una pittura in grado di dare forme e sostanza ad immagini differenti per mezzo di uno stile che ricorda quello bitmap, un impulso che si allaccia al digitale, ad una visione binaria quindi. Il risultato di questa scelta vede gli interpreti lavorare meticolosamente attraverso intense pennellate che, nella loro composizione finale, unicamente da lontano riescono a suggerire l’immagine desiderata. Se quindi dalla lunga distanza ci confrontiamo con una rappresentazione vera, da vicino l’interazione passa per elementi e figure differenti, astratto e figurativo che si susseguono nella contemplazione di un’unica visione.

Per la rassegna i 2Alas scelgono un approccio totalmente votato all’astratto, il grande volto è, ancora una volta, visibile da lontano. Il confronto passa per una intricata matassa e forme ed elementi cripitiche. Attraverso la realizzazione di corposo e sinuose linee nere, lavorando attraverso differenti dimensioni delle stesse, coadiuvando quindi i consueti giochi percettivi e di movimento, sovrapponendo sezioni e figure, gli interpreti danno forma e sostanza ad una grande matassa astratta, interrotta da due grandi figure cromatiche poste nell’estremità destra dello spazio. Il risultato finale è un immagine altamente evocativa, personale nella sua fruizione e nelle differenti chiavi di lettura che la stessa riesce a suggerire da vicino. Gli artisti lavorano qui in modo minimale, essenziale, riescono a suggerire un forte senso di movimento come se, ciascuna delle differenti sezioni, fosse scossa e intrisa di un moto perpetuo, scontrandosi e cambiando costantemente la propria direzione, arrivando infine a delinare il volto di una donna.

In attesa di nuovi aggiornamenti dalla rassegna Canadese, vi lasciamo ad alcuni scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, presto nuovi aggiornamenti sul lavoro dei due interpreti, sempre qui sul Gorgo.