GORGO

2501 – “The Perfect Storm” New Mural for Baltimore Articulate

2501 dopo aver affrontato in prima persona l’uragano Sandy, dopo essere rimasto intrappolato a New York in compagnia della mitica Martha Cooper, dopo aver rischiando la vita in taxi quando un albero si è schiantato sopra, ha preso un chinese bus e si è diretto a Baltimora per poter finalmente completare il suo pezzo per Baltimore Articulate.

2501 per la kermesse ha voluto rappresentare la sua avventura e la difficile situazione che ha causato l’uragano proponendo questa gigantesca ed incredibile opera dal titolo “The Perfect Storm”.

Il pezzo mette in scena tutto il talento dell’artista, dipinto su questa enorme facciata è un gigantesco cerchio con all’interno una serie di intricate e contorno linee disegnate attraverso il suo canonico stile che vanno a sfumare verso il basso fino a diventare un unico blocco di nero. 2501 si è divertito poi ad interagire con l’architettura stessa della facciata mettendone in risalto l’unica fessura.

Il risultato finale ci mostra una delle opere più complesse ed elaborate dell’artista e con molta probabilità anche una delle più belle.

Stay tuned per il proseguo del viaggio negli States dell’artista.

Thanks to The Artist for the pics

2501 – “The Perfect Storm” New Mural for Baltimore Articulate

2501 dopo aver affrontato in prima persona l’uragano Sandy, dopo essere rimasto intrappolato a New York in compagnia della mitica Martha Cooper, dopo aver rischiando la vita in taxi quando un albero si è schiantato sopra, ha preso un chinese bus e si è diretto a Baltimora per poter finalmente completare il suo pezzo per Baltimore Articulate.

2501 per la kermesse ha voluto rappresentare la sua avventura e la difficile situazione che ha causato l’uragano proponendo questa gigantesca ed incredibile opera dal titolo “The Perfect Storm”.

Il pezzo mette in scena tutto il talento dell’artista, dipinto su questa enorme facciata è un gigantesco cerchio con all’interno una serie di intricate e contorno linee disegnate attraverso il suo canonico stile che vanno a sfumare verso il basso fino a diventare un unico blocco di nero. 2501 si è divertito poi ad interagire con l’architettura stessa della facciata mettendone in risalto l’unica fessura.

Il risultato finale ci mostra una delle opere più complesse ed elaborate dell’artista e con molta probabilità anche una delle più belle.

Stay tuned per il proseguo del viaggio negli States dell’artista.

Thanks to The Artist for the pics