GORGO

1010 for Traffic Design Festival 2015

Tra gli ospiti di spessore di questa nuova edizione del Traffic Design Festival 2015, ritroviamo con piacere 1010, l’interprete Tedesco esibisce una nuova ed iconica forma delle sue, trasformando attivamente l’intera struttura.

Dopo il lavoro realizzata dal duo Greco Blaqk (Covered), ecco un altro nome di spessore a prestare il proprio talento per uno dei festival di spicco del vecchio continente. È l’opportunità per noi di tornare ad approfondirne il lavoro, attraverso una nuova alterazione della forma, scandita dal consueto moto pittorico. L’idea dell’artista è quella di segnare lo spazio attraverso una frattura tonale. Le figure si aggrappano alla superficie, si inseriscono nello spazio generando una sorta di squarcio metafisico, veri e propri portali capaci di commutare percezioni e stimoli differenti. Da una superficie di fatto piatta, emergono forme ed elementi cromatici concentrici in grado di spingere chi osserva in una proiezione al suo interno.

Ad accompagnare il nostro testo una bella sequenza di scatti, con le fasi del making of ed il bel risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti. Enjoy it.

Thanks to The Festival for The Pics

1010 for Traffic Design Festival 2015

Tra gli ospiti di spessore di questa nuova edizione del Traffic Design Festival 2015, ritroviamo con piacere 1010, l’interprete Tedesco esibisce una nuova ed iconica forma delle sue, trasformando attivamente l’intera struttura.

Dopo il lavoro realizzata dal duo Greco Blaqk (Covered), ecco un altro nome di spessore a prestare il proprio talento per uno dei festival di spicco del vecchio continente. È l’opportunità per noi di tornare ad approfondirne il lavoro, attraverso una nuova alterazione della forma, scandita dal consueto moto pittorico. L’idea dell’artista è quella di segnare lo spazio attraverso una frattura tonale. Le figure si aggrappano alla superficie, si inseriscono nello spazio generando una sorta di squarcio metafisico, veri e propri portali capaci di commutare percezioni e stimoli differenti. Da una superficie di fatto piatta, emergono forme ed elementi cromatici concentrici in grado di spingere chi osserva in una proiezione al suo interno.

Ad accompagnare il nostro testo una bella sequenza di scatti, con le fasi del making of ed il bel risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti. Enjoy it.

Thanks to The Festival for The Pics