GORGO

RUN – New Mural in Ancona

Uno sguardo all’ultima pittura dal grande RUN, un nuovo intervento da poco terminato all’interno del parcheggio sotterraneo Cialdini di Ancona.

Ancora una volta l’essere umano continua ad essere il principale protagonista delle pitture del grande interprete. RUN porta avanti un percorso di riflessione sull’uomo sviluppato attraverso un canovaccio pittorica che si concentra in particolare sulle mani e sul volto. Quest’ultimi rappresentano i mezzi espressivi per eccellenza, attraverso i quali l’artista si confronta di volta in volta con temi e spunti eterogenei.

Lavorando attraverso toni e colori differenti, l’interprete plasma di volta in volta la forma e l’aspetto delle sue figure, andando a sviluppare una vera e proprio danza ritmica dove, il linguaggio del corpo diviene quindi dinamico e capace, di volta in volta, di stimolare spunti differenti.

L’intervento realizzato ad Ancora, che segna l’ennesimo ritorno dell’autore in Italia, è organizzato da Anconacrea ed ha visto RUN confrontarsi con questa lunga superfice. L’artista sceglie un approccio particolarmente dinamico, andando a realizzare una serie di figure speculari intente a correre lunga tutta la superfice a disposizione.

Ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti dell’opera, dateci un occhiata! Ricordiamo infine che è da poco uscito il primo libro dell’artista, che raccoglie l’eredità di anni di lavoro in strada, se siete interessati potete acquistarlo comodamente su Amazon.

Pics by The Artist

RUN – New Mural in Ancona

Uno sguardo all’ultima pittura dal grande RUN, un nuovo intervento da poco terminato all’interno del parcheggio sotterraneo Cialdini di Ancona.

Ancora una volta l’essere umano continua ad essere il principale protagonista delle pitture del grande interprete. RUN porta avanti un percorso di riflessione sull’uomo sviluppato attraverso un canovaccio pittorica che si concentra in particolare sulle mani e sul volto. Quest’ultimi rappresentano i mezzi espressivi per eccellenza, attraverso i quali l’artista si confronta di volta in volta con temi e spunti eterogenei.

Lavorando attraverso toni e colori differenti, l’interprete plasma di volta in volta la forma e l’aspetto delle sue figure, andando a sviluppare una vera e proprio danza ritmica dove, il linguaggio del corpo diviene quindi dinamico e capace, di volta in volta, di stimolare spunti differenti.

L’intervento realizzato ad Ancora, che segna l’ennesimo ritorno dell’autore in Italia, è organizzato da Anconacrea ed ha visto RUN confrontarsi con questa lunga superfice. L’artista sceglie un approccio particolarmente dinamico, andando a realizzare una serie di figure speculari intente a correre lunga tutta la superfice a disposizione.

Ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti dell’opera, dateci un occhiata! Ricordiamo infine che è da poco uscito il primo libro dell’artista, che raccoglie l’eredità di anni di lavoro in strada, se siete interessati potete acquistarlo comodamente su Amazon.

Pics by The Artist