fbpx
GORGO

Remi Rough x Shok-1 – “Wholecar” New Piece at Village Underground

L’eccellente combo che vede coinvolti Remi Rough e Shok-1 torna in un nuovo ed interessante connubio visivo partorito questa volta direttamente sul tetto del Village Underground di Londra, qui i due grandi artisti si sono impegnati a cambiare completamente l’aspetto di questo vagone sospeso in aria.
Nei mesi scorsi avevamo avuto il piacere di vedere da vicino il frutto del lavoro congiunto di Remi Rough e Shok-1, in particolare ci aveva particolarmente coinvolto Life Imitating Art dove i due artisti spingevano sui rispettivi percorsi visivi per sviluppare una figura ed una tematica comune, ora il passo successivo arriva con l’opportunità di mettere le mani su tutti i 4 metri del vagone che si erge sul tetto della struttura inglese, dove i due hanno modo di riallacciare il proprio legame artistico sviluppandone a quattro mani la giusta direzione visiva.
I due interpreti sviluppano due tratti molto personali e differenti, Shok-1 concentra i suoi sforzi su un tratto molto evocativo che si concentra in una riproduzione di ossa ed elementi affini attraverso una simulazione dei raggi x, da questo concetto come abbiamo avuto modo di vedere in passato l’interprete ha poi sviluppato mano a mano forme e figure differenti, dimostrando, oltre che l’eccellente utilizzo delle bomboletta, una duttilità tematica molto accentuata. Dal canto suo Remi Rough insiste nel studio delle forme e delle fascinazioni astratte presentando nei propri lavori intricate figure accartocciate su se stesse, spesse e voluminose le vediamo aprirsi e cogliere lo spazio attraverso tonalità sature e belle accese, a frapporsi a queste forme una serie di figure, segmenti e rette più piccole, elementi di dettaglio che ne seguono il percorso sugli spazi occupati andando ad intersecarsi ed ad aumentarne l’impatto finale.
Da queste due personali realtà e fulcri tematici, e dopo due intensi giorni di lavoro, emerge “Wholecar”, una visione camaleontica e multi sfaccettata che abbraccia pienamente i rispettivi stili e temi di ogni artista, tra cambi repentini di tonalità e forme, sbalzi di linee e figure astratte, è interessante vedere come le forme e sezioni in moto perpetuo di Remi Rough si sposino alla perfezione con gli elementi ossei ed a raggi x figli dell’immaginario di Shok-1, una perfetta comunione di intenti che ci ha lasciato favorevolmente colpiti.
Vi lasciamo ad un ampia sequenza di scatti dove potete apprezzare la splendida collaborazione in tutte le sue parti, qui invece trovate il bel video di Timid che documenta tutte le fasi di lavoro, se vi trovate nei dintorni di Londra, il prossimo giovedì 5 Dicembre Shok-1 inaugurerà la sua personale all’interno degli spazi di Picture on Walls, insomma una bella occasione per rifarsi gli occhi, noi ve l’abbiamo detto.

Thanks to The Artist for The Pics

Remi Rough x Shok-1 – “Wholecar” New Piece at Village Underground

L’eccellente combo che vede coinvolti Remi Rough e Shok-1 torna in un nuovo ed interessante connubio visivo partorito questa volta direttamente sul tetto del Village Underground di Londra, qui i due grandi artisti si sono impegnati a cambiare completamente l’aspetto di questo vagone sospeso in aria.
Nei mesi scorsi avevamo avuto il piacere di vedere da vicino il frutto del lavoro congiunto di Remi Rough e Shok-1, in particolare ci aveva particolarmente coinvolto Life Imitating Art dove i due artisti spingevano sui rispettivi percorsi visivi per sviluppare una figura ed una tematica comune, ora il passo successivo arriva con l’opportunità di mettere le mani su tutti i 4 metri del vagone che si erge sul tetto della struttura inglese, dove i due hanno modo di riallacciare il proprio legame artistico sviluppandone a quattro mani la giusta direzione visiva.
I due interpreti sviluppano due tratti molto personali e differenti, Shok-1 concentra i suoi sforzi su un tratto molto evocativo che si concentra in una riproduzione di ossa ed elementi affini attraverso una simulazione dei raggi x, da questo concetto come abbiamo avuto modo di vedere in passato l’interprete ha poi sviluppato mano a mano forme e figure differenti, dimostrando, oltre che l’eccellente utilizzo delle bomboletta, una duttilità tematica molto accentuata. Dal canto suo Remi Rough insiste nel studio delle forme e delle fascinazioni astratte presentando nei propri lavori intricate figure accartocciate su se stesse, spesse e voluminose le vediamo aprirsi e cogliere lo spazio attraverso tonalità sature e belle accese, a frapporsi a queste forme una serie di figure, segmenti e rette più piccole, elementi di dettaglio che ne seguono il percorso sugli spazi occupati andando ad intersecarsi ed ad aumentarne l’impatto finale.
Da queste due personali realtà e fulcri tematici, e dopo due intensi giorni di lavoro, emerge “Wholecar”, una visione camaleontica e multi sfaccettata che abbraccia pienamente i rispettivi stili e temi di ogni artista, tra cambi repentini di tonalità e forme, sbalzi di linee e figure astratte, è interessante vedere come le forme e sezioni in moto perpetuo di Remi Rough si sposino alla perfezione con gli elementi ossei ed a raggi x figli dell’immaginario di Shok-1, una perfetta comunione di intenti che ci ha lasciato favorevolmente colpiti.
Vi lasciamo ad un ampia sequenza di scatti dove potete apprezzare la splendida collaborazione in tutte le sue parti, qui invece trovate il bel video di Timid che documenta tutte le fasi di lavoro, se vi trovate nei dintorni di Londra, il prossimo giovedì 5 Dicembre Shok-1 inaugurerà la sua personale all’interno degli spazi di Picture on Walls, insomma una bella occasione per rifarsi gli occhi, noi ve l’abbiamo detto.

Thanks to The Artist for The Pics