GORGO

Proembrion x Sepe – New Mural in Kosice, Slovakia

Uno dei Festival che sta maggiormente catalizzando la nostra attenzione in questa fine estate è senza dubbio il Street Art Comunication Festival di Kosice in Slovacchia che ha messo a disposizione le grandissime pareti cittadine facendole dipingere da un azzeccatissimo mix di artisti con forti influenze astratte e maestri del tratto figurativo. Il risultato di questa interessante scelta tematica è un festival ricchissimo di opere mozzafiato che ci hanno fatto più di una volta spalancare la bocca ed emozionare grazie alla grande energia delle eccellenti opere dipinte, ultima in ordine di tempo la combo tra Proembrion e Sepe.

Come detto la tematica principe del festival invade anche quest’ultima realizzazione, troviamo infatti l’ennesima forte interazione tra i character di Sepe e la forte inclinazione astratta di Proembrion, in un lavoro che prende il titolo di “Impact”. Sulla grande tela a disposizione i due interpreti mettono in atto una combinazione più che riuscita, Sepe dà vita ad una serie di personaggi surreali dal forte carattere illustrativo toccando in parte anche le influenze comics, l’artista li realizza proporzionati con un corpo decisamente più grande di braccia gambe e testa, essi si muovono in gruppo tentando di scoprire cosi sia la grande figura alla loro sinistra. Proprio qui si scatena Proembrion, l’interprete prosegue il suo filone astratto portando al limite i colori e la visione generale dell’opera, appaiono così le sue consuete distorsioni sia dimensionali che cromatiche con gli stessi colori che diventano grandi forme pixellose, i forti intrecci fanno letteralmente da guscio alla grande forma illuminandone le interiora, offrendoci un risultato finale assolutamente entusiasmante.

Proembrion e Sepe c’hanno davvero consegnato un opera immensa, vi consigliamo quindi di dare uno sguardo alle immagini, potete scoprire e vedere da vicino tutti i dettagli immessi nel pezzo ed apprezzarne al meglio tutto le mille sfaccettature.

Pics by The Festival

Proembrion x Sepe – New Mural in Kosice, Slovakia

Uno dei Festival che sta maggiormente catalizzando la nostra attenzione in questa fine estate è senza dubbio il Street Art Comunication Festival di Kosice in Slovacchia che ha messo a disposizione le grandissime pareti cittadine facendole dipingere da un azzeccatissimo mix di artisti con forti influenze astratte e maestri del tratto figurativo. Il risultato di questa interessante scelta tematica è un festival ricchissimo di opere mozzafiato che ci hanno fatto più di una volta spalancare la bocca ed emozionare grazie alla grande energia delle eccellenti opere dipinte, ultima in ordine di tempo la combo tra Proembrion e Sepe.

Come detto la tematica principe del festival invade anche quest’ultima realizzazione, troviamo infatti l’ennesima forte interazione tra i character di Sepe e la forte inclinazione astratta di Proembrion, in un lavoro che prende il titolo di “Impact”. Sulla grande tela a disposizione i due interpreti mettono in atto una combinazione più che riuscita, Sepe dà vita ad una serie di personaggi surreali dal forte carattere illustrativo toccando in parte anche le influenze comics, l’artista li realizza proporzionati con un corpo decisamente più grande di braccia gambe e testa, essi si muovono in gruppo tentando di scoprire cosi sia la grande figura alla loro sinistra. Proprio qui si scatena Proembrion, l’interprete prosegue il suo filone astratto portando al limite i colori e la visione generale dell’opera, appaiono così le sue consuete distorsioni sia dimensionali che cromatiche con gli stessi colori che diventano grandi forme pixellose, i forti intrecci fanno letteralmente da guscio alla grande forma illuminandone le interiora, offrendoci un risultato finale assolutamente entusiasmante.

Proembrion e Sepe c’hanno davvero consegnato un opera immensa, vi consigliamo quindi di dare uno sguardo alle immagini, potete scoprire e vedere da vicino tutti i dettagli immessi nel pezzo ed apprezzarne al meglio tutto le mille sfaccettature.

Pics by The Festival