GORGO

Luzinterruptus – “Under Nuclear Threat” in Besançon

Lo scorso settembre i Luzinterruptus si sono spostati a Besançon in Francia dove, in occasione del Lux Festival, hanno riproposto “Radioactive Control”, un precedente intervento realizzato ad Amburgo nel 2011.
Specialisti nelle installazioni, i Luzinterruptus ripropongono uno dei loro lavori meglio riusciti realizzato come riflessione personale sull’energia atomica, dopo gli incidenti alla centrale nucleare di Fukushima.
Nonostante quattro anni siano passati dalla tragedia, nulla appare cambiato, specialmente in Francia che continua ad essere il secondo produttore di energia nucleare al mondo.
L’opera, realizzata anche come anniversario per 70 anni dalle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki, vede l’installazione di 150 figure. Durante i 4 giorni del festival, questi soldati luminosi hanno marciato spinti dal vento per un risultato finale come sempre d’impatto.

Pics by Pablo Martínez Muñiz via The Artist

Luzinterruptus – “Under Nuclear Threat” in Besançon

Lo scorso settembre i Luzinterruptus si sono spostati a Besançon in Francia dove, in occasione del Lux Festival, hanno riproposto “Radioactive Control”, un precedente intervento realizzato ad Amburgo nel 2011.
Specialisti nelle installazioni, i Luzinterruptus ripropongono uno dei loro lavori meglio riusciti realizzato come riflessione personale sull’energia atomica, dopo gli incidenti alla centrale nucleare di Fukushima.
Nonostante quattro anni siano passati dalla tragedia, nulla appare cambiato, specialmente in Francia che continua ad essere il secondo produttore di energia nucleare al mondo.
L’opera, realizzata anche come anniversario per 70 anni dalle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki, vede l’installazione di 150 figure. Durante i 4 giorni del festival, questi soldati luminosi hanno marciato spinti dal vento per un risultato finale come sempre d’impatto.

Pics by Pablo Martínez Muñiz via The Artist