GORGO

Sixe Paredes for OpenWalls Barcelona

Con questa bella e grande pittura da poco completata da Sixe Paredes, si rinnova l’appuntamento con l’Open Walls Conference di Barcellona.

Dopo aver visto l’artista prendere parte ai lavori per il Truck Art Project (Covered), eccolo confrontarsi con ben 1200 metri quadrati e 32 metri di altezza di questa grande parete di 12 piani. Si tratta del più grande murale fin qui di pinto a Barcellona.

L’opera ha visto l’interprete anzitutto dialogare con quelle che sono le peculiarità dell’ambiente circostante, attraverso una riflessione sullo spazio e sull’architettura, in aggiunta ad alcuni spunti direttamente fornita da coloro che vivono nel complesso residenziale.

Partendo da ciò, Sixe Paredes sceglie di proseguire qui lo sviluppo della sua ultima serie di pitture, tutte caratterizzate da una profonda ispirazione naturale. La scelta ricade sugli elementi naturali, in particolare la montagna, sull’energia mistica che questo luogo riesce ad evocare. Per l’autore si tratta di una sorta di macrocosmo, costituito da un numero infinito di elementi, dove, lo Spirito della Montagna, ci permette di trascendere l’immaginario e l’infinito.

Tutti i dettagli dell’intervento, in aggiunta alle immagini del making of, attraverso le immagini in calce al nostro testo. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro di Sixe Paredes. Se volete ulteriormente approfondire, c’è anche una bella intervista realizzata dall’emittente TV3.

Pics by Fer Alcalá via The Artist

Sixe Paredes for OpenWalls Barcelona

Con questa bella e grande pittura da poco completata da Sixe Paredes, si rinnova l’appuntamento con l’Open Walls Conference di Barcellona.

Dopo aver visto l’artista prendere parte ai lavori per il Truck Art Project (Covered), eccolo confrontarsi con ben 1200 metri quadrati e 32 metri di altezza di questa grande parete di 12 piani. Si tratta del più grande murale fin qui di pinto a Barcellona.

L’opera ha visto l’interprete anzitutto dialogare con quelle che sono le peculiarità dell’ambiente circostante, attraverso una riflessione sullo spazio e sull’architettura, in aggiunta ad alcuni spunti direttamente fornita da coloro che vivono nel complesso residenziale.

Partendo da ciò, Sixe Paredes sceglie di proseguire qui lo sviluppo della sua ultima serie di pitture, tutte caratterizzate da una profonda ispirazione naturale. La scelta ricade sugli elementi naturali, in particolare la montagna, sull’energia mistica che questo luogo riesce ad evocare. Per l’autore si tratta di una sorta di macrocosmo, costituito da un numero infinito di elementi, dove, lo Spirito della Montagna, ci permette di trascendere l’immaginario e l’infinito.

Tutti i dettagli dell’intervento, in aggiunta alle immagini del making of, attraverso le immagini in calce al nostro testo. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro di Sixe Paredes. Se volete ulteriormente approfondire, c’è anche una bella intervista realizzata dall’emittente TV3.

Pics by Fer Alcalá via The Artist