GORGO

Lucy McLauchlan – New Pieces inside The Library of Birmingham

Con un interessante aggiornamento torniamo a a proporvi i lavori della grande Lucy McLauchlan, l’artista è stata chiamata dalla bella e nuova The Library of Birmingham per lavorare ad una serie di pannelli all’interno delle architetture delle sale.

Per questo lavoro su commissione Lucy McLauchlan si distacca un pochino dal canonico lavoro su forme bianche con base nere per abbracciare alcune colorazione certamente più in sintonia con l’arredamento del luogo, ecco quindi che la vediamo utilizzare alcune tonalità sul marrone con le quali da vita a due differenti lavori. Nel primo occupa due grandi pannelli posti direttamente all’ingresso, qui l’artista decide di elaborare una serie di uomini, donne e forme molto minimali incentrando tutto su alcuni interessanti dettagli come ombre e cambi di tono quasi impercettibili. La seconda installazione invece riguarda una serie di piccoli e lunghi spazi che ricoprono la parte superiore di uno dei piani, qui Lucy McLauchlan opta per una serie di forme più geometriche giocando anche con il bianco, il sabbia, e qualche grigio.

Un lavoro ben strutturato che ci mostra tutta la peculiarità dell’artista ed attraverso il quale resta vivo l’interesse che abbiamo per progetti di questo tipo ed in generale sulle collaborazione un pò più pettinate diciamo, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti vi lasciamo con una bella serie di scatti dei lavori portati a termine, enjoy it.

Pics by Katja Ogrin

Lucy McLauchlan – New Pieces inside The Library of Birmingham

Con un interessante aggiornamento torniamo a a proporvi i lavori della grande Lucy McLauchlan, l’artista è stata chiamata dalla bella e nuova The Library of Birmingham per lavorare ad una serie di pannelli all’interno delle architetture delle sale.

Per questo lavoro su commissione Lucy McLauchlan si distacca un pochino dal canonico lavoro su forme bianche con base nere per abbracciare alcune colorazione certamente più in sintonia con l’arredamento del luogo, ecco quindi che la vediamo utilizzare alcune tonalità sul marrone con le quali da vita a due differenti lavori. Nel primo occupa due grandi pannelli posti direttamente all’ingresso, qui l’artista decide di elaborare una serie di uomini, donne e forme molto minimali incentrando tutto su alcuni interessanti dettagli come ombre e cambi di tono quasi impercettibili. La seconda installazione invece riguarda una serie di piccoli e lunghi spazi che ricoprono la parte superiore di uno dei piani, qui Lucy McLauchlan opta per una serie di forme più geometriche giocando anche con il bianco, il sabbia, e qualche grigio.

Un lavoro ben strutturato che ci mostra tutta la peculiarità dell’artista ed attraverso il quale resta vivo l’interesse che abbiamo per progetti di questo tipo ed in generale sulle collaborazione un pò più pettinate diciamo, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti vi lasciamo con una bella serie di scatti dei lavori portati a termine, enjoy it.

Pics by Katja Ogrin