GORGO

EAS – New Murals in Kremenčuk, Ukraine

L’ultima serie di pitture realizzate da EAS a Kremenčuk in Ucraina tutte caratterizzata dal consueto approccio altamente gestuale e spontaneo.

C’è un senso di forte introspezione nelle produzioni di EAS, un processo capace di dare forma e sostanza a stati d’animo e percezioni personali. Questi vengono tradotti in segni ruvidi e grezzi, gettate di colore in grado di suggerire una forte empatia con il momento, con gli stimoli legati all’ambiente circostante. Il confronto passa quindi per una produzione altamente criptica, un immaginario astratto di difficile interpretazione, altamente personale, dove linee sporche si insinuano nello spazio dando forma ad un alfabeto fortmente ermetico, sintetico che ricorda segni antichi e rupestri.

In questa nuova serie di pitture EAS sceglie un approccio legato a tonalità certamente più scure, in fondali in particolari, ed ad una impostazione gestuale particolarmente rimarcata e capace di suggerire una sorta di caos ordinato. L’impressione è quello di un movimento intrinseco nelle figure rappresentate, una nuova suggestione che abbiamo particolarmente apprezzato.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima infornata di pittura. Dateci un occhiata e tornate a trovarci per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics

EAS – New Murals in Kremenčuk, Ukraine

L’ultima serie di pitture realizzate da EAS a Kremenčuk in Ucraina tutte caratterizzata dal consueto approccio altamente gestuale e spontaneo.

C’è un senso di forte introspezione nelle produzioni di EAS, un processo capace di dare forma e sostanza a stati d’animo e percezioni personali. Questi vengono tradotti in segni ruvidi e grezzi, gettate di colore in grado di suggerire una forte empatia con il momento, con gli stimoli legati all’ambiente circostante. Il confronto passa quindi per una produzione altamente criptica, un immaginario astratto di difficile interpretazione, altamente personale, dove linee sporche si insinuano nello spazio dando forma ad un alfabeto fortmente ermetico, sintetico che ricorda segni antichi e rupestri.

In questa nuova serie di pitture EAS sceglie un approccio legato a tonalità certamente più scure, in fondali in particolari, ed ad una impostazione gestuale particolarmente rimarcata e capace di suggerire una sorta di caos ordinato. L’impressione è quello di un movimento intrinseco nelle figure rappresentate, una nuova suggestione che abbiamo particolarmente apprezzato.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima infornata di pittura. Dateci un occhiata e tornate a trovarci per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics