GORGO

Ciredz – New Mural for Enziteto Real Estate

Con quest’ultima fatica di Ciredz proseguiamo il nostro viaggio all’Enziteto Real Estate, il progetto di Pigment Workroom che ha portata una roster di stelle a Bari per dipingere una serie di grandi pareti nel quartieri di San Pio.

Il progetto messo in piedi da Pigment Workroom è stato fin da subito impostato per essere non solo un semplice festival, ma piuttosto una vera e propria iniziativa in grande di dialogare con la gente del posto all’interno di un quartiere dalle dinamiche difficili e che proprio in occasione della rassegna viene investito di nuovi spunti ed intenzioni. È proprio questa la forza del progetto, quella di lavorare anzitutto in un ottica di street art partecipativa con l’intenzione di coinvolgere le persone del luogo attraverso iniziative differenti, il corso di graffiti con i ragazzi ed i bambini del quartiere, ma anche con la produzioni di t-shirt e le serigrafie realizzate dagli artisti partecipanti duranti i giorni di lavoro.

Per capire affondo il progetto bisogna inevitabilmente parlare del quartiere di San Pio, un zona tipicamente popolare vacua di spunti ed iniziative letteralmente estromessa dall’agglomerato urbano Barese, un cellula a se che vive e respira per conto proprio. Con questo particolare clima si è deciso di quindi portare avanti un progetto collettivo che ha proprio nel nome la volontà di cambiamento, laddove ‘estate’ in inglese vuol dire eredità, tenuta, ceto sociale, e “real estate” si usa nel settore immobiliare per indicare un complesso residenziale di lusso o di villeggiatura. Enziteto invece si riferisce al nome storico del quartiere, prima che venisse cambiato in San Pio, la scelta di riallacciare il rapporto con questo nome non è casuale ma vuole da un parte sottolineare il legame del progetto con la gente del posto, affezionata al nome così tanto da utilizzarlo ancora adesso, dall’altra porsi in antitesi con un sostantivo che evoca nell’immaginario collettivo vicende legate alla violenza, al traffico di droga, delinquenza ed attività della polizia.

Anche Ciredz per il progetto ha a disposizione una parete davvero imponente, la scelta dell’artista è quella di lavorare ancora una volta attraverso una scala di colori, questa volta il celeste, fino a comporre una gigantesca composizione tridimensionale che trasforma completamente l’aspetto finale della parete. In questo senso emergono tutti gli elementi distintivi del lavoro di Ciredz, con la forte influenza naturale, con gli studi topografici sulla piante terrestre, in un lavoro che partendo dal basso e, con il continuo cambio di tonalità mano a mano sempre più chiare, mostra increspature ed onde di differente intensità.

Un intervento riccamente astratto che si colloca alla perfezione all’interno del panorama e che rivendica la rischiosa scelta di presentare unicamente interventi astratti attraverso un impulso cromatico ricco e dal forte impatto finale, splendido.

Thanks to Pigment for The Pics
Pics by Antonio Pellegrino e Mario Nardulli

Ciredz – New Mural for Enziteto Real Estate

Con quest’ultima fatica di Ciredz proseguiamo il nostro viaggio all’Enziteto Real Estate, il progetto di Pigment Workroom che ha portata una roster di stelle a Bari per dipingere una serie di grandi pareti nel quartieri di San Pio.

Il progetto messo in piedi da Pigment Workroom è stato fin da subito impostato per essere non solo un semplice festival, ma piuttosto una vera e propria iniziativa in grande di dialogare con la gente del posto all’interno di un quartiere dalle dinamiche difficili e che proprio in occasione della rassegna viene investito di nuovi spunti ed intenzioni. È proprio questa la forza del progetto, quella di lavorare anzitutto in un ottica di street art partecipativa con l’intenzione di coinvolgere le persone del luogo attraverso iniziative differenti, il corso di graffiti con i ragazzi ed i bambini del quartiere, ma anche con la produzioni di t-shirt e le serigrafie realizzate dagli artisti partecipanti duranti i giorni di lavoro.

Per capire affondo il progetto bisogna inevitabilmente parlare del quartiere di San Pio, un zona tipicamente popolare vacua di spunti ed iniziative letteralmente estromessa dall’agglomerato urbano Barese, un cellula a se che vive e respira per conto proprio. Con questo particolare clima si è deciso di quindi portare avanti un progetto collettivo che ha proprio nel nome la volontà di cambiamento, laddove ‘estate’ in inglese vuol dire eredità, tenuta, ceto sociale, e “real estate” si usa nel settore immobiliare per indicare un complesso residenziale di lusso o di villeggiatura. Enziteto invece si riferisce al nome storico del quartiere, prima che venisse cambiato in San Pio, la scelta di riallacciare il rapporto con questo nome non è casuale ma vuole da un parte sottolineare il legame del progetto con la gente del posto, affezionata al nome così tanto da utilizzarlo ancora adesso, dall’altra porsi in antitesi con un sostantivo che evoca nell’immaginario collettivo vicende legate alla violenza, al traffico di droga, delinquenza ed attività della polizia.

Anche Ciredz per il progetto ha a disposizione una parete davvero imponente, la scelta dell’artista è quella di lavorare ancora una volta attraverso una scala di colori, questa volta il celeste, fino a comporre una gigantesca composizione tridimensionale che trasforma completamente l’aspetto finale della parete. In questo senso emergono tutti gli elementi distintivi del lavoro di Ciredz, con la forte influenza naturale, con gli studi topografici sulla piante terrestre, in un lavoro che partendo dal basso e, con il continuo cambio di tonalità mano a mano sempre più chiare, mostra increspature ed onde di differente intensità.

Un intervento riccamente astratto che si colloca alla perfezione all’interno del panorama e che rivendica la rischiosa scelta di presentare unicamente interventi astratti attraverso un impulso cromatico ricco e dal forte impatto finale, splendido.

Thanks to Pigment for The Pics
Pics by Antonio Pellegrino e Mario Nardulli