GORGO

ZED1 – “Rinascita” New Mural in S.Francesco a Pelago

Continua incessante il lavoro di ZED1, dopo la bella facciata dipinta qualche giorno fà (qui), infatti il grande artista si sposta a S. Felice a Pelago dove ha da poco terminato un nuovo pezzo.
Dal titolo “Rinascita”, il lavoro mette in scena tutte le caratteristiche dell’operato di ZED1, la lunga parete è stata coperta con il consueto stile dell’interprete, sebbene possa sembra un pò cruento, in realtà il pezzo si lascia ammirare per la profondità della tematica toccata. ZED1 vuole qui farci riflettere sul significato della vita e della sua connessione con la morte, lo fà intrecciando la vita di un coccodrillo a quella di un uomo, dentro la testa dell’uomo morto ci sono i cuccioli di coccodrillo mentre dentro la borsa del coccodrillo si nasconde il corpo di un bambino. L’artista usa un disegno forte ma lo fà mettendo sullo stesso piano i due contenitori, ricavati dalla morte e che al loro interno celano la vita sia per una specie che per l’altra, di fatto annichilendo quindi le differenze tra una e l’altra.
Un lavoro complesso elaborato con una scala di verdi ed arricchito da alcuni particolari naturali e forti, potete darci un occhiata meglio attraverso le immagini che trovate dopo il salto in galleria, scrollate giù e fateci sapere cosa ne pensate, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics

ZED1 – “Rinascita” New Mural in S.Francesco a Pelago

Continua incessante il lavoro di ZED1, dopo la bella facciata dipinta qualche giorno fà (qui), infatti il grande artista si sposta a S. Felice a Pelago dove ha da poco terminato un nuovo pezzo.
Dal titolo “Rinascita”, il lavoro mette in scena tutte le caratteristiche dell’operato di ZED1, la lunga parete è stata coperta con il consueto stile dell’interprete, sebbene possa sembra un pò cruento, in realtà il pezzo si lascia ammirare per la profondità della tematica toccata. ZED1 vuole qui farci riflettere sul significato della vita e della sua connessione con la morte, lo fà intrecciando la vita di un coccodrillo a quella di un uomo, dentro la testa dell’uomo morto ci sono i cuccioli di coccodrillo mentre dentro la borsa del coccodrillo si nasconde il corpo di un bambino. L’artista usa un disegno forte ma lo fà mettendo sullo stesso piano i due contenitori, ricavati dalla morte e che al loro interno celano la vita sia per una specie che per l’altra, di fatto annichilendo quindi le differenze tra una e l’altra.
Un lavoro complesso elaborato con una scala di verdi ed arricchito da alcuni particolari naturali e forti, potete darci un occhiata meglio attraverso le immagini che trovate dopo il salto in galleria, scrollate giù e fateci sapere cosa ne pensate, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics