fbpx
GORGO

ZBIOK – New Murals at Katowice Street Art Festival

In Polonia quest’anno hanno davvero esagerato, gli organizzatori ci stanno facendo sobbalzare dalla sedia ad ogni nuovo scatto, un edizione questa che ha messo in luce una serie di talenti conosciuti ed altri tutti da scoprire e che non hanno assolutamente niente da invidiare a quelli più blasonati, anzi.
Sebbene ZBIOK sia stato uno dei primi a terminare le proprie facciata per l’entusiasmante Katowice Street Art Festival, abbiamo deciso di farlo uscire adesso per prenderci il giusto tempo, per proporvi un articolo che possa essere il più esaustivo possibile, perchè l’artista ci ha scombussolato parecchio.
Ad un primo impatto si rimane basiti, c’è poco da fare, ma poi si inizia a girare la testa a vedere le mille sfaccettature, i dettagli che l’artista ha iniettato sulla parete. E’ come una grande finestra nella finestra, sono istanti di vita dipinti con maestria che si fondono con l’irreale, con la stravaganza, c’è una personificazione con le persone disegnate, ma all’interno si scorgono anche influenze con i classici maestri della pittura come corpi di statue scomposte o letteralmente mozzate.
Possiamo vedere la nostra realtà in modo condensato, possiamo lasciarci andare, e perderci all’interno di queste grandi e maestose composizioni.
Prendete fiato, scrollate giù fino alla galleria ed ammirate una per una tutte le immagini con le fasi del making of di questi ultimi pezzi e gli splendidi risultati finali elaborati da ZBIOK.

Pics by The Festival

ZBIOK – New Murals at Katowice Street Art Festival

In Polonia quest’anno hanno davvero esagerato, gli organizzatori ci stanno facendo sobbalzare dalla sedia ad ogni nuovo scatto, un edizione questa che ha messo in luce una serie di talenti conosciuti ed altri tutti da scoprire e che non hanno assolutamente niente da invidiare a quelli più blasonati, anzi.
Sebbene ZBIOK sia stato uno dei primi a terminare le proprie facciata per l’entusiasmante Katowice Street Art Festival, abbiamo deciso di farlo uscire adesso per prenderci il giusto tempo, per proporvi un articolo che possa essere il più esaustivo possibile, perchè l’artista ci ha scombussolato parecchio.
Ad un primo impatto si rimane basiti, c’è poco da fare, ma poi si inizia a girare la testa a vedere le mille sfaccettature, i dettagli che l’artista ha iniettato sulla parete. E’ come una grande finestra nella finestra, sono istanti di vita dipinti con maestria che si fondono con l’irreale, con la stravaganza, c’è una personificazione con le persone disegnate, ma all’interno si scorgono anche influenze con i classici maestri della pittura come corpi di statue scomposte o letteralmente mozzate.
Possiamo vedere la nostra realtà in modo condensato, possiamo lasciarci andare, e perderci all’interno di queste grandi e maestose composizioni.
Prendete fiato, scrollate giù fino alla galleria ed ammirate una per una tutte le immagini con le fasi del making of di questi ultimi pezzi e gli splendidi risultati finali elaborati da ZBIOK.

Pics by The Festival