fbpx
GORGO

Xuan Alyfe – “Minimal / Minibien” A New Series

Torniamo con piacere ad approfondire il lavoro dello spagnolo Xuan Alyfe (interview), l’artista inaugura una nuova serie dal titolo “Minimal/ Minibien” con il quale affronta in modo del tutto nuovo lo spazio immergendosi all’interno di visioni strane e distorte, un progetto del tutto nuovo che ci ha fortemente incuriosito.
Nelle sue differenti incarnazioni Xuan Alyfe ci ha sempre mostrato un coloratissimo immaginario atto a sviluppare tutta la personale visione dell’interprete, all’interno dei suoi lavori si riscontrano un infinità di dettagli atti ad aumentare il livello di immersività, sono gli sviluppi di un grande sogno multi sfaccettato e che nella sua profondità ha da sempre caratterizzato gli interventi dell’artista. Il susseguirsi di linee grandi e piccole, elementi geometrici così come costruzioni architettoniche, arrivando ai minuscoli personaggi che abitano questi luoghi e queste visioni oniriche, tutto raccolto all’interno di un grande e sfaccettato meltin’pot che sà di sogno acido ed in costante mutazione visiva.
A questi elementi così profondamente radicati nella propria visione artistica, Xuan Alyfe contrappone un nuova ed interessante incarnazione, l’interprete sceglie un approccio di pulizia completa, più minimale andando ad esplorare elementi nuovi ed affini alla stereoscopia. E’ proprio questo l’elemento cardine di questa nuova serie, il vero e proprio fulcro con il quale lo spagnolo realizza le sue figure in nero immettendo nelle stesse i dettagli tipici di un immagine in 3d. Osserviamo quindi due immagini anaglifiche con il rosso, per il canale sinistro contrapposto al ciano per quello destro. L’idea dell’interprete è quella di creare un effetto veritiero, senza alcun strumento complementare atto a visualizzare il lavoro nella sua interezza e tridimensionalità, la figura così emerge dalla superficie, staccandosi letteralmente dalla superficie e lasciandoci assolutamente sorpresi ed entusiasti.
Un progetto che ci ha impressionato per semplicità ed applicazione visiva e di cui siamo curiosi di vederne un appropriato seguito, nell’attesa di nuove immagini relative a questa nuova serie di lavori, vi lasciamo con le immagini da osservare e ri osservare, senza occhiali 3d of course!

Pics by The Artist

Xuan Alyfe – “Minimal / Minibien” A New Series

Torniamo con piacere ad approfondire il lavoro dello spagnolo Xuan Alyfe (interview), l’artista inaugura una nuova serie dal titolo “Minimal/ Minibien” con il quale affronta in modo del tutto nuovo lo spazio immergendosi all’interno di visioni strane e distorte, un progetto del tutto nuovo che ci ha fortemente incuriosito.
Nelle sue differenti incarnazioni Xuan Alyfe ci ha sempre mostrato un coloratissimo immaginario atto a sviluppare tutta la personale visione dell’interprete, all’interno dei suoi lavori si riscontrano un infinità di dettagli atti ad aumentare il livello di immersività, sono gli sviluppi di un grande sogno multi sfaccettato e che nella sua profondità ha da sempre caratterizzato gli interventi dell’artista. Il susseguirsi di linee grandi e piccole, elementi geometrici così come costruzioni architettoniche, arrivando ai minuscoli personaggi che abitano questi luoghi e queste visioni oniriche, tutto raccolto all’interno di un grande e sfaccettato meltin’pot che sà di sogno acido ed in costante mutazione visiva.
A questi elementi così profondamente radicati nella propria visione artistica, Xuan Alyfe contrappone un nuova ed interessante incarnazione, l’interprete sceglie un approccio di pulizia completa, più minimale andando ad esplorare elementi nuovi ed affini alla stereoscopia. E’ proprio questo l’elemento cardine di questa nuova serie, il vero e proprio fulcro con il quale lo spagnolo realizza le sue figure in nero immettendo nelle stesse i dettagli tipici di un immagine in 3d. Osserviamo quindi due immagini anaglifiche con il rosso, per il canale sinistro contrapposto al ciano per quello destro. L’idea dell’interprete è quella di creare un effetto veritiero, senza alcun strumento complementare atto a visualizzare il lavoro nella sua interezza e tridimensionalità, la figura così emerge dalla superficie, staccandosi letteralmente dalla superficie e lasciandoci assolutamente sorpresi ed entusiasti.
Un progetto che ci ha impressionato per semplicità ed applicazione visiva e di cui siamo curiosi di vederne un appropriato seguito, nell’attesa di nuove immagini relative a questa nuova serie di lavori, vi lasciamo con le immagini da osservare e ri osservare, senza occhiali 3d of course!

Pics by The Artist