fbpx
GORGO

Watch: Etnik – New Mural in Battipaglia

Fuori ora un bel video recap sull’ultima pittura realizzata da Etnik a Battipaglia in occasione dell’ultima edizione dell’Urban Area Street Art Festival.
Nella particolare ricerca pittorica di Etnik, la forma viene costantemente plasmata in funzione del background dello stesso interprete, del passato da writer e degli studi accademici compiuti in campi come design, illustrazione e scenotecnica. Se questo rappresenta l’incipit, lo sviluppo successivo, vede il grande autore italiano riflettere sulla spazio, sulla città, sull’esistenza dell’uomo moderno, influenzando e mutando in modo costante l’aspetto e la forma delle sue iconiche figure.
La sospensione degli elementi, così come la fortissima spinta motoria che ne accompagna lo sviluppo nello spazio, rappresentano le peculiarità di una pittura in cui, lo spettatore diviene protagonista, e la forma espressa, viene caricata di dettagli in grado di porre in essere spunti e riflessioni di natura differente.
L’opera proposta a Battipaglia da Etnik, eredita si gli elementi distintivi del percorso dell’artista in strada ma, al tempo stesso, rappresenta l’opportunità per l’interprete di approfondire e sviluppare una narrazione differente.
Dal titolo “Cinque solidi Platonici” l’opera riflettere su come i principali elementi naturali vengano rappresentati attraverso forme geometriche perfette. Ciò accadeva fin dai tempi di Platone, portando Etnik ha sviluppare una serie dei suoi iconici totem, accompagnano lo sviluppo degli stessi con alcuni figure geometriche. L’opera prende vita sulla superfice di un istituto scolastico di nuova apertura, con l’artista interessato nelstimolare i futuri alunni.
Mettetevi comodi e date un occhiata al video in calce al nostro testo, presto nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro del grande autore Italiano.


Watch: Etnik – New Mural in Battipaglia

Fuori ora un bel video recap sull’ultima pittura realizzata da Etnik a Battipaglia in occasione dell’ultima edizione dell’Urban Area Street Art Festival.
Nella particolare ricerca pittorica di Etnik, la forma viene costantemente plasmata in funzione del background dello stesso interprete, del passato da writer e degli studi accademici compiuti in campi come design, illustrazione e scenotecnica. Se questo rappresenta l’incipit, lo sviluppo successivo, vede il grande autore italiano riflettere sulla spazio, sulla città, sull’esistenza dell’uomo moderno, influenzando e mutando in modo costante l’aspetto e la forma delle sue iconiche figure.
La sospensione degli elementi, così come la fortissima spinta motoria che ne accompagna lo sviluppo nello spazio, rappresentano le peculiarità di una pittura in cui, lo spettatore diviene protagonista, e la forma espressa, viene caricata di dettagli in grado di porre in essere spunti e riflessioni di natura differente.
L’opera proposta a Battipaglia da Etnik, eredita si gli elementi distintivi del percorso dell’artista in strada ma, al tempo stesso, rappresenta l’opportunità per l’interprete di approfondire e sviluppare una narrazione differente.
Dal titolo “Cinque solidi Platonici” l’opera riflettere su come i principali elementi naturali vengano rappresentati attraverso forme geometriche perfette. Ciò accadeva fin dai tempi di Platone, portando Etnik ha sviluppare una serie dei suoi iconici totem, accompagnano lo sviluppo degli stessi con alcuni figure geometriche. L’opera prende vita sulla superfice di un istituto scolastico di nuova apertura, con l’artista interessato nelstimolare i futuri alunni.
Mettetevi comodi e date un occhiata al video in calce al nostro testo, presto nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro del grande autore Italiano.