fbpx
GORGO

VOTA per ME: La nuova serie di affissioni di CHEAP a Bologna

Si rinnova la collaborazione tra CHEAP e il fotografo Gianluca Vassallo con un nuovo progetto per le strade di Bologna.
Dopo SHOOT ME, realizzato come risposta alla strage omofoba di Orlando negli States dove 49 persone sono state uccise all’interno di un locale gay, ecco VOTA per ME.

VOTA per ME è un progetto di guerrilla art che vuole riportare al centro del dibattito pubblico la verità sulle vite, le problematiche, ma sopratutto tutta la dignità dei migranti in Italia. Attraverso i volti e le storie di coloro che vivono in Italia ma provengono da un altro paese, CHEAP vuole sottolineare l’importanza della convivenza ed al tempo stesso spostare l’equilibrio precario del dibattito politico e culturale sui fenomeni migratori.
L’azione scelta, proprio in concomitanza con le elezioni politiche in Italia, si serve di una pratica vicina alla propaganda elettorale utilizzando gli spazi pubblicitari non occupati da nessuna compagine politiche per la campagna elettorale in corso.
Ciascuna affissione racconta storie di vita e di lavoro, dalla raccolta nei campi, al lavoro operaio, dai venditori ambulanti, all’assistenza agli anziani ponendosi come metafora della fame di futuro, della capacità di rinuncia per un fine più alto, del desiderio di comunità nonostante la lampante crisi economica, morale e culturale che così profondamente ha scosso il nostro paese. È la storia di coloro che spesso lavorano a condizioni salariali ed umane che ognuno di noi difficilmente accetterebbe per se stesso e per i propri cari.

CHEAP con questo progetto vuole evidenziare come l’Italia abbia dimenticato la sua storia di migrazione, calpestando la costituzione e negando quella pluralità culturale insita nel dna del nostro paese che, ora più mai, risponde con la paura, l’odio e il rifiuto dell’altro e del diverso.
Tutti i poster sono stati affissi sulle bacheche di Via Irnerio.

Photo Credit: Michele Lapini for CHEAP

VOTA per ME: La nuova serie di affissioni di CHEAP a Bologna

Si rinnova la collaborazione tra CHEAP e il fotografo Gianluca Vassallo con un nuovo progetto per le strade di Bologna.
Dopo SHOOT ME, realizzato come risposta alla strage omofoba di Orlando negli States dove 49 persone sono state uccise all’interno di un locale gay, ecco VOTA per ME.

VOTA per ME è un progetto di guerrilla art che vuole riportare al centro del dibattito pubblico la verità sulle vite, le problematiche, ma sopratutto tutta la dignità dei migranti in Italia. Attraverso i volti e le storie di coloro che vivono in Italia ma provengono da un altro paese, CHEAP vuole sottolineare l’importanza della convivenza ed al tempo stesso spostare l’equilibrio precario del dibattito politico e culturale sui fenomeni migratori.
L’azione scelta, proprio in concomitanza con le elezioni politiche in Italia, si serve di una pratica vicina alla propaganda elettorale utilizzando gli spazi pubblicitari non occupati da nessuna compagine politiche per la campagna elettorale in corso.
Ciascuna affissione racconta storie di vita e di lavoro, dalla raccolta nei campi, al lavoro operaio, dai venditori ambulanti, all’assistenza agli anziani ponendosi come metafora della fame di futuro, della capacità di rinuncia per un fine più alto, del desiderio di comunità nonostante la lampante crisi economica, morale e culturale che così profondamente ha scosso il nostro paese. È la storia di coloro che spesso lavorano a condizioni salariali ed umane che ognuno di noi difficilmente accetterebbe per se stesso e per i propri cari.

CHEAP con questo progetto vuole evidenziare come l’Italia abbia dimenticato la sua storia di migrazione, calpestando la costituzione e negando quella pluralità culturale insita nel dna del nostro paese che, ora più mai, risponde con la paura, l’odio e il rifiuto dell’altro e del diverso.
Tutti i poster sono stati affissi sulle bacheche di Via Irnerio.

Photo Credit: Michele Lapini for CHEAP