fbpx
GORGO

Violant x Regg – A Series of New Pieces

Impressionanti le tavole realizzate da Violant e Regg, i due artisti portoghesi continuano il loro forte e personale sodalizio con una nuova serie di interventi da stropicciarsi gli occhi.
L’incredibile crudezza delle immagini dipinte da Violant e Regg emerge in tutto il loro impatto attraverso una pittura fortemente realistica ed al contempo molto personale, a loro agio sulle superfici di grandi dimensioni, i soggetti delle opere dei due interpreti sono spesso gli animali e la natura visti attraverso un ottica senza compromessi e che anzi mira ad una riflessione importante sullo stato di vita delle bestie, una visione tutt’altro che ottimista che sa di pugno nello stomaco ai perbenisti del caso.
Violant e Regg senza alcun filtro realizzano le loro opere in situazioni ed in contesti al limite del tragico, una disumana asprezza che attanaglia i soggetti fin nelle loro viscere, passando per i corpi, gli sguardi e le stesse movenze decadenti, arrivando fino ai temi affrontati, con durezza e violenza ci obbligano ad un confronto forte e deciso con queste componenti così rimarcate, una violenza visiva inaudita che si scatena attraverso un tratto che sa si essere delicato, ma che al contempo nei suoi passaggi vivi, nelle sue sfumatura e nella sua ricercatezza del dettaglio amplifica al massimo il senso di inquietudine che opere di questo tipo sanno trasmettere.
Siamo rimasti piuttosto scossi dall’impronta tematica scelta dai due interprete, una rappresentazione del cruento che ci risulta piuttosto insolita e che, coniugata attraverso un medium così impattante come la parete, sa certamente come scuotere le menti. Siamo abituati e bombardati da immagini forti praticamente ogni giorno, gli interpreti decido di spostare il fulcro di queste rappresentazione utilizzando gli animali come unico e possibile stimolo alla riflessione, siamo convinti che il duo attraverso questa ricerca del forte, questa particolare predisposizione verso un immaginario crudele, con carcasse di bestie sventrate, oppure con l’immagini di esseri viventi in fin di vita mira ad una profonda riflessione sulle nostre stesse identità di persone, sul nostro affrontare il nostro tempo e soprattutto sulla situazione in cui ci troviamo in questo esatto momento storico.
Emerge così una critica diretta e d’impatto, senza mezzi termini il duo ci mostra tutta la brutalità della vita, niente di più niente di meno.

Pics by The Artist

Violant x Regg – A Series of New Pieces

Impressionanti le tavole realizzate da Violant e Regg, i due artisti portoghesi continuano il loro forte e personale sodalizio con una nuova serie di interventi da stropicciarsi gli occhi.
L’incredibile crudezza delle immagini dipinte da Violant e Regg emerge in tutto il loro impatto attraverso una pittura fortemente realistica ed al contempo molto personale, a loro agio sulle superfici di grandi dimensioni, i soggetti delle opere dei due interpreti sono spesso gli animali e la natura visti attraverso un ottica senza compromessi e che anzi mira ad una riflessione importante sullo stato di vita delle bestie, una visione tutt’altro che ottimista che sa di pugno nello stomaco ai perbenisti del caso.
Violant e Regg senza alcun filtro realizzano le loro opere in situazioni ed in contesti al limite del tragico, una disumana asprezza che attanaglia i soggetti fin nelle loro viscere, passando per i corpi, gli sguardi e le stesse movenze decadenti, arrivando fino ai temi affrontati, con durezza e violenza ci obbligano ad un confronto forte e deciso con queste componenti così rimarcate, una violenza visiva inaudita che si scatena attraverso un tratto che sa si essere delicato, ma che al contempo nei suoi passaggi vivi, nelle sue sfumatura e nella sua ricercatezza del dettaglio amplifica al massimo il senso di inquietudine che opere di questo tipo sanno trasmettere.
Siamo rimasti piuttosto scossi dall’impronta tematica scelta dai due interprete, una rappresentazione del cruento che ci risulta piuttosto insolita e che, coniugata attraverso un medium così impattante come la parete, sa certamente come scuotere le menti. Siamo abituati e bombardati da immagini forti praticamente ogni giorno, gli interpreti decido di spostare il fulcro di queste rappresentazione utilizzando gli animali come unico e possibile stimolo alla riflessione, siamo convinti che il duo attraverso questa ricerca del forte, questa particolare predisposizione verso un immaginario crudele, con carcasse di bestie sventrate, oppure con l’immagini di esseri viventi in fin di vita mira ad una profonda riflessione sulle nostre stesse identità di persone, sul nostro affrontare il nostro tempo e soprattutto sulla situazione in cui ci troviamo in questo esatto momento storico.
Emerge così una critica diretta e d’impatto, senza mezzi termini il duo ci mostra tutta la brutalità della vita, niente di più niente di meno.

Pics by The Artist