fbpx
GORGO

Violant – New Mural in Lisboa

L’ultima pittura di Violant prende vita su questa parete a Lisbona, parte dei lavori per l’ultima edizione del MuroLx Festival di quest’anno.
Uno degli aspetti caratteristici del lavoro di Violant è la particolare direzione tematica che le opere dell’autore riescono a suggerire. I temi affrontati sono spesso di natura interpersonale, con l’interprete capace di concentrare le proprie attenzioni su spunti legati al quotidiano, alla vita di tutti i giorni. C’è quindi anzitutto un forte senso di empatia che emerge e scandisce ciascuna delle pitture delle sue pitture.
Se l’approccio pittorico suggerisce una personale rielaborazione grafica, figlia di influenze del mondo del disegno e dell’illustrazione, al tempo stesso l’artista ci ha abituato a pitture in cui i temi si fanno più complessi ed articolati.
Nelle opere più intense con modi certamente più diretti e ‘violenti’ appunti, l’autore ha saputo tracciare un personale spaccato sull’essere umano, trattando temi delicati come la morte ad esempio. Al tempo stesso Violant ha saputo spaziare da argomenti pesanti, cupi e malinconici, ad interventi maggiormente di fantasia, meno pesanti e carichi dal punti di vista emotivo. Elemento distintivo di ciascuna di queste opere, è la capacità dell’artista di porre in essere un dialogo con lo spettatore attraverso intelligenti analogie.
Dal titolo “Fake Promises”, quest’ultimo lavoro di Violant vede l’autore raffigurare il volto di una donna, letteralmente consumato come una candela.
In attesa di scoprire i prossimi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete Portoghese, vi invitiamo a dare un occhiata alle immagini in calce al nostro testo, con alcuni scatti del making of e del bel risultato finale. Enjoy it.

Pics by The Artist

Violant – New Mural in Lisboa

L’ultima pittura di Violant prende vita su questa parete a Lisbona, parte dei lavori per l’ultima edizione del MuroLx Festival di quest’anno.
Uno degli aspetti caratteristici del lavoro di Violant è la particolare direzione tematica che le opere dell’autore riescono a suggerire. I temi affrontati sono spesso di natura interpersonale, con l’interprete capace di concentrare le proprie attenzioni su spunti legati al quotidiano, alla vita di tutti i giorni. C’è quindi anzitutto un forte senso di empatia che emerge e scandisce ciascuna delle pitture delle sue pitture.
Se l’approccio pittorico suggerisce una personale rielaborazione grafica, figlia di influenze del mondo del disegno e dell’illustrazione, al tempo stesso l’artista ci ha abituato a pitture in cui i temi si fanno più complessi ed articolati.
Nelle opere più intense con modi certamente più diretti e ‘violenti’ appunti, l’autore ha saputo tracciare un personale spaccato sull’essere umano, trattando temi delicati come la morte ad esempio. Al tempo stesso Violant ha saputo spaziare da argomenti pesanti, cupi e malinconici, ad interventi maggiormente di fantasia, meno pesanti e carichi dal punti di vista emotivo. Elemento distintivo di ciascuna di queste opere, è la capacità dell’artista di porre in essere un dialogo con lo spettatore attraverso intelligenti analogie.
Dal titolo “Fake Promises”, quest’ultimo lavoro di Violant vede l’autore raffigurare il volto di una donna, letteralmente consumato come una candela.
In attesa di scoprire i prossimi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete Portoghese, vi invitiamo a dare un occhiata alle immagini in calce al nostro testo, con alcuni scatti del making of e del bel risultato finale. Enjoy it.

Pics by The Artist