fbpx
GORGO

Violant – “Gargantua” A New Mural

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro di Violant con una nuova pittura da poco realizzata all’interno di un edificio abbandonato.
Ispirata alla recente ascesa politica di Trump come presidente degli Stati Uniti d’America, quest’ultima fatica dell’autore Portoghese eredita tutti gli aspetti tipici delle sue pitture. Come abbiamo avuto il piacere di approfondire diverse volte le produzioni di Violant sono caratterizzate da una forte vena riflessiva, uno setting tematico capace di impattare fortemente chi osserva i suoi interventi. Servendosi di uno stile pittorico grafico ed altamente personale, l’interprete ha saputo affrontare di petto argomenti differenti, spesso legati a temi introspettivi, e nel recente passato maggiormente orientati a tematiche politiche, economiche e sociali.
Nelle sue ultime uscite l’autore pare inoltre essere tornato a dialogare in modo profondo con lo spazio e la superfice di lavoro. “Gargantua”, questo il titolo di questa sua ultima fatica, prosegue sulla scia di quanto visto in “Steal Life“, alzando al contempo l’asticella della violenza e dell’impatto visivo. Violant prosegue la sua personale riflessione sui tempi moderni, tracciando una personale rappresentazione dell’odio razziale, degli abusi delle forze dell’ordine, il tutto con al centro una gigantesca raffigurazione di Trump intento a mangiare delle persone.
Null’altro da aggiungere, ad attendervi dopo il salto alcuni scatti con i dettagli di quest’ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist

Violant – “Gargantua” A New Mural

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro di Violant con una nuova pittura da poco realizzata all’interno di un edificio abbandonato.
Ispirata alla recente ascesa politica di Trump come presidente degli Stati Uniti d’America, quest’ultima fatica dell’autore Portoghese eredita tutti gli aspetti tipici delle sue pitture. Come abbiamo avuto il piacere di approfondire diverse volte le produzioni di Violant sono caratterizzate da una forte vena riflessiva, uno setting tematico capace di impattare fortemente chi osserva i suoi interventi. Servendosi di uno stile pittorico grafico ed altamente personale, l’interprete ha saputo affrontare di petto argomenti differenti, spesso legati a temi introspettivi, e nel recente passato maggiormente orientati a tematiche politiche, economiche e sociali.
Nelle sue ultime uscite l’autore pare inoltre essere tornato a dialogare in modo profondo con lo spazio e la superfice di lavoro. “Gargantua”, questo il titolo di questa sua ultima fatica, prosegue sulla scia di quanto visto in “Steal Life“, alzando al contempo l’asticella della violenza e dell’impatto visivo. Violant prosegue la sua personale riflessione sui tempi moderni, tracciando una personale rappresentazione dell’odio razziale, degli abusi delle forze dell’ordine, il tutto con al centro una gigantesca raffigurazione di Trump intento a mangiare delle persone.
Null’altro da aggiungere, ad attendervi dopo il salto alcuni scatti con i dettagli di quest’ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics by The Artist