fbpx
GORGO

Vesod for Draw the Line Festival 2017

Prosegue il lavoro degli Associati Malatesta a Campobasso per il loro Draw the Line Festival. Nata come risposta all’eccessiva cementificazione della città, il festival da anni stimola una trasformazione attiva degli spazi cittadini ponendo al tempo stesso in evidenza tutti quegli aspetti positivi che contraddistinguono il territorio. Qui nel corso del tempo hanno lavorato alcuni dei nomi più importanti della scena nostrana ed internazionale, tra questi ritroviamo con piacere Vesod.
L’artista Italiano si confronta con questa grande superfice verticale proponendo una nuova pittura dal titolo “Lights on the Horizon”. L’opera è caratterizzata dal consueto impasto figurativo ed astratto che caratterizza le produzioni di Vesod. Fortemente influenzato dal lavoro del padre e da una predilezione per il futurismo, l’autore continua a intersecare piani percettivi differenti dove il tempo pare fermarsi e gli elementi e le figure vengono rappresentati attraverso frame differenti, decostruiti, sfasati ed infine sovrapposti.

Pics via The Festival

Vesod for Draw the Line Festival 2017

Prosegue il lavoro degli Associati Malatesta a Campobasso per il loro Draw the Line Festival. Nata come risposta all’eccessiva cementificazione della città, il festival da anni stimola una trasformazione attiva degli spazi cittadini ponendo al tempo stesso in evidenza tutti quegli aspetti positivi che contraddistinguono il territorio. Qui nel corso del tempo hanno lavorato alcuni dei nomi più importanti della scena nostrana ed internazionale, tra questi ritroviamo con piacere Vesod.
L’artista Italiano si confronta con questa grande superfice verticale proponendo una nuova pittura dal titolo “Lights on the Horizon”. L’opera è caratterizzata dal consueto impasto figurativo ed astratto che caratterizza le produzioni di Vesod. Fortemente influenzato dal lavoro del padre e da una predilezione per il futurismo, l’autore continua a intersecare piani percettivi differenti dove il tempo pare fermarsi e gli elementi e le figure vengono rappresentati attraverso frame differenti, decostruiti, sfasati ed infine sovrapposti.

Pics via The Festival