fbpx
GORGO

Vesod at Robin Soulier Consulting Office – Video Recap

Con piacere torniamo ad approfondire il lavoro di Vesod, è uscito infatti da poco un interessante video recap che documenta tutte le fasi di lavoro del grande interprete italiano all’interno de La Hall of Fame per il progetto dello studio Robin Soulier Consulting.
Come abbiamo avuto modo di vedere l’idea alla base del progetto è quella di offrire intere stanze ad artisti di caratura internazionale che ciclicamente, con un ricambio di 2 mesi e tre per la sala principale, avranno l’opportunità di sperimentare e portare avanti attraverso la loro pittura l’ambizioso progetto, una sorta di dono in cui la libertà massima di espressione e le particolari superfici offrono la possibilità di fruire del talento degli interpreti attraverso un preciso percorso visivo.
Come visto Vesod si è affidato ad una pittura sviluppando una complessa trama, il lavoro dell’italiano viene sviluppato unicamente attraverso una soluzione cromatica che poggia le sua basi sul grigio e sul nero, con l’utilizzo degli spazi bianchi per segnare ed impattare con maggiore vigore le figure e le configurazioni rappresentate. Per l’intervento l’interprete ha portato in dote tutto il suo personalissimo stile visivo, ancora una volta l’opera poggia quindi le basi su un fortissimo senso di moto perpetuo sviscerato attraverso una componente tridimensionale che va a sfruttare il pavimento e tutto lo spazio segnando una sorta di marci di avvicinamento con il corposo e pulsante cuore centrale dell’intervento. L’artista sceglie di adottare la consueta scomposizione delle forme attraverso una forte influenza geometrica ed astratta, i corpi delle sue donne si aprono e schiudono sommandosi ed intersecandosi tra di loro nelle loro stesse parti fisiche, il vortice di elementi e figure geometriche che accompagnano lo sguardo all’interno delle figure, ha la dirompenza di trascinarci con vigore e forza nei solchi e nel volti intrappolati all’interno della parete, un grido sordo ed avvolgente che ci ha lasciati assolutamente interdetti e piacevolmente coinvolti.
Non aggiungiamo altro, il video ripercorre infatti le fasi di realizzazione di questa incredibile opera, tutto il making of con il quale abbiamo l’opportunità di carpire gli aspetti più personali di uno degli artisti più interessanti del nostro panorama. Se volete approfondire e leggere la nostra analisi sull’eccellente intervento realizzato dall’artista all’interno degli spazi a disposizione, vi rimandiamo al nostro precedente articolo qui, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare, è tutto vostro.

Vesod at Robin Soulier Consulting Office – Video Recap

Con piacere torniamo ad approfondire il lavoro di Vesod, è uscito infatti da poco un interessante video recap che documenta tutte le fasi di lavoro del grande interprete italiano all’interno de La Hall of Fame per il progetto dello studio Robin Soulier Consulting.
Come abbiamo avuto modo di vedere l’idea alla base del progetto è quella di offrire intere stanze ad artisti di caratura internazionale che ciclicamente, con un ricambio di 2 mesi e tre per la sala principale, avranno l’opportunità di sperimentare e portare avanti attraverso la loro pittura l’ambizioso progetto, una sorta di dono in cui la libertà massima di espressione e le particolari superfici offrono la possibilità di fruire del talento degli interpreti attraverso un preciso percorso visivo.
Come visto Vesod si è affidato ad una pittura sviluppando una complessa trama, il lavoro dell’italiano viene sviluppato unicamente attraverso una soluzione cromatica che poggia le sua basi sul grigio e sul nero, con l’utilizzo degli spazi bianchi per segnare ed impattare con maggiore vigore le figure e le configurazioni rappresentate. Per l’intervento l’interprete ha portato in dote tutto il suo personalissimo stile visivo, ancora una volta l’opera poggia quindi le basi su un fortissimo senso di moto perpetuo sviscerato attraverso una componente tridimensionale che va a sfruttare il pavimento e tutto lo spazio segnando una sorta di marci di avvicinamento con il corposo e pulsante cuore centrale dell’intervento. L’artista sceglie di adottare la consueta scomposizione delle forme attraverso una forte influenza geometrica ed astratta, i corpi delle sue donne si aprono e schiudono sommandosi ed intersecandosi tra di loro nelle loro stesse parti fisiche, il vortice di elementi e figure geometriche che accompagnano lo sguardo all’interno delle figure, ha la dirompenza di trascinarci con vigore e forza nei solchi e nel volti intrappolati all’interno della parete, un grido sordo ed avvolgente che ci ha lasciati assolutamente interdetti e piacevolmente coinvolti.
Non aggiungiamo altro, il video ripercorre infatti le fasi di realizzazione di questa incredibile opera, tutto il making of con il quale abbiamo l’opportunità di carpire gli aspetti più personali di uno degli artisti più interessanti del nostro panorama. Se volete approfondire e leggere la nostra analisi sull’eccellente intervento realizzato dall’artista all’interno degli spazi a disposizione, vi rimandiamo al nostro precedente articolo qui, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare, è tutto vostro.