fbpx
GORGO

URBAN LEGENDS at MACRO Roma (Recap)

Aperta lo scorso 7 Giugno, andiamo con piacere a dare un occhiata da vicino ad URBAN LEGENDS il grande show voluto da 999Contemporary Gallery con dodici artisti, sei italiani e sei francesi, per un confronto tra i differenti linguaggi della Street art.
Organizzata nell’ambito dell’Avanguardie Urbane Roma Street Art Festival lo show è stato preceduto da una ricca incursione nella Metro Spagna (Covered) che ha visto gli artisti coinvolti, in aggiunta a qualche piacevole guest, realizzare una serie di interventi proprio all’interno della stazione cambiandone in questo modo radicalmente l’aspetto ed offrendoci al contempo un assaggio di quello che ci saremmo trovati di fronte per lo show e di cui vi abbiamo mostrato gli scatti qualche giorno addietro.
L’allestimento è composto da tele decisamente extra large e raccoglie alla perfezione le differenti impostazioni stilistiche e tematiche di ciascuno dei grandi artisti partecipanti da una parte la scuola Francese con le opere di C215, AlexOne, Philippe Beaudelocque, Epsilonpoint, Popay e Seth dall’altra invece quella italiana con 108, Tellas, Moneyless, Andreco, Lucamaleonte ed Eron tutti riuniti all’interno degli spazi del MACRO Museo di Arte Contemporanea di Roma.
Come detto ogni interprete ha avuto a disposizione una tela di 2×2 metri dove ha potuto esprimere e presentare al meglio tutto la sua ricerca e la sua impostazione visiva, non sono mancati però alcune significativi exploit con gli artisti che si sono impegnati nella realizzazione a quattro o più mani di un unico lavoro andando quindi ad innescare un metro di paragone anche tra le differenti sperimentazioni congiunte.
In questo senso tra queste non possiamo non menzionare la super collaborazione che ha visto 108, Tellas e Moneyless lavorare assieme in un’unica tela dando vita sicuramente ad uno dei lavori più significativi dello show. L’esibizione poi ha offerto un C215 che ha proposto una ritratto di Raffaella Carrà dal titolo “A Far L’amore” mentre Lucamaleonte ci lascia a bocca aperta grazie ad una spettacolare allegoria dal titolo “Il Futuro fugge dal presente e si rifugia nel passato”. Proseguiamo con Seth che rende omaggio alla fede calcistica della capitale andando a raffigurare l’odio fraterno fra Roma e Lazio con “Gemelli” per poi collaborare con Philippe Baudelocque in un inedito all black canvas. Si arriva alla collaborazione tra Popay ed AlexOne, che si lanciano in un rivisitazione di San Giorgio ed Il Drago approdando infine alle spettacolarità emotiva dei lavori di Eron tra cui spicca la splendida e suggestiva collaborazione con Andreco e Lucamaleonte dal titolo “Three Ways to See Spirituality” e concludendo con Andreco e Tellas che portando in dote tutta la loro ricerca sulla natura danno vita a due splendide nuove composizioni.
In aggiunta allo show, nell’area esterna del complesso dell’ex mattatoio prenderanno vita nelle prossime settimane fino ad Agosto workshop, conferenze, eventi musicali, street food, oltre ad una calling rivolta ai giovani talenti, che avranno in questo modo l’opportunità di misurarsi con i gli artisti in mostra.
Insomma tantissimo da vedere da cogliere in questa URBAN LEGENDS noi non aggiungiamo altro, vi invitiamo piuttosto a dare uno sguardo alla ricca serie di scatti in calce al nostro testo, scrollate giù e per gli amici romani e chiunque si trovasse in zona ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 10 di Agosto per andare a darci un occhiata di persona, noi ve l’abbiamo detto!

MACRO – Museo D’Arte Contemporanea di Roma
Piazza Orazio Giustiniani 4
00153 Roma

Pics by Carlo Taccari

URBAN LEGENDS at MACRO Roma (Recap)

Aperta lo scorso 7 Giugno, andiamo con piacere a dare un occhiata da vicino ad URBAN LEGENDS il grande show voluto da 999Contemporary Gallery con dodici artisti, sei italiani e sei francesi, per un confronto tra i differenti linguaggi della Street art.
Organizzata nell’ambito dell’Avanguardie Urbane Roma Street Art Festival lo show è stato preceduto da una ricca incursione nella Metro Spagna (Covered) che ha visto gli artisti coinvolti, in aggiunta a qualche piacevole guest, realizzare una serie di interventi proprio all’interno della stazione cambiandone in questo modo radicalmente l’aspetto ed offrendoci al contempo un assaggio di quello che ci saremmo trovati di fronte per lo show e di cui vi abbiamo mostrato gli scatti qualche giorno addietro.
L’allestimento è composto da tele decisamente extra large e raccoglie alla perfezione le differenti impostazioni stilistiche e tematiche di ciascuno dei grandi artisti partecipanti da una parte la scuola Francese con le opere di C215, AlexOne, Philippe Beaudelocque, Epsilonpoint, Popay e Seth dall’altra invece quella italiana con 108, Tellas, Moneyless, Andreco, Lucamaleonte ed Eron tutti riuniti all’interno degli spazi del MACRO Museo di Arte Contemporanea di Roma.
Come detto ogni interprete ha avuto a disposizione una tela di 2×2 metri dove ha potuto esprimere e presentare al meglio tutto la sua ricerca e la sua impostazione visiva, non sono mancati però alcune significativi exploit con gli artisti che si sono impegnati nella realizzazione a quattro o più mani di un unico lavoro andando quindi ad innescare un metro di paragone anche tra le differenti sperimentazioni congiunte.
In questo senso tra queste non possiamo non menzionare la super collaborazione che ha visto 108, Tellas e Moneyless lavorare assieme in un’unica tela dando vita sicuramente ad uno dei lavori più significativi dello show. L’esibizione poi ha offerto un C215 che ha proposto una ritratto di Raffaella Carrà dal titolo “A Far L’amore” mentre Lucamaleonte ci lascia a bocca aperta grazie ad una spettacolare allegoria dal titolo “Il Futuro fugge dal presente e si rifugia nel passato”. Proseguiamo con Seth che rende omaggio alla fede calcistica della capitale andando a raffigurare l’odio fraterno fra Roma e Lazio con “Gemelli” per poi collaborare con Philippe Baudelocque in un inedito all black canvas. Si arriva alla collaborazione tra Popay ed AlexOne, che si lanciano in un rivisitazione di San Giorgio ed Il Drago approdando infine alle spettacolarità emotiva dei lavori di Eron tra cui spicca la splendida e suggestiva collaborazione con Andreco e Lucamaleonte dal titolo “Three Ways to See Spirituality” e concludendo con Andreco e Tellas che portando in dote tutta la loro ricerca sulla natura danno vita a due splendide nuove composizioni.
In aggiunta allo show, nell’area esterna del complesso dell’ex mattatoio prenderanno vita nelle prossime settimane fino ad Agosto workshop, conferenze, eventi musicali, street food, oltre ad una calling rivolta ai giovani talenti, che avranno in questo modo l’opportunità di misurarsi con i gli artisti in mostra.
Insomma tantissimo da vedere da cogliere in questa URBAN LEGENDS noi non aggiungiamo altro, vi invitiamo piuttosto a dare uno sguardo alla ricca serie di scatti in calce al nostro testo, scrollate giù e per gli amici romani e chiunque si trovasse in zona ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 10 di Agosto per andare a darci un occhiata di persona, noi ve l’abbiamo detto!

MACRO – Museo D’Arte Contemporanea di Roma
Piazza Orazio Giustiniani 4
00153 Roma

Pics by Carlo Taccari