fbpx
GORGO

Turbosafary – “Miscellaneous” New Show at Balubarte (Recap)

Aperta lo scorso Marzo “Miscellaneous” è l’ultima fatica del collettivo Turbosafary, uno show che rappresenta il primo punto fermo all’interno dell’immaginario di un gruppo variegato di artisti che rappresenta uno dei collettivi che maggiormente seguiamo con interesse.
Con ancora negli occhi la bella esperienza di Ö Favola sull’Asilo torniamo quindi ad approfondire il lavoro di Cripsta, Dilen, Est Her, Acca e Tybet, aka Turbosafary, come spesso abbiamo avuto modo di vedere gli artisti attraverso una caratterizzazione ed un percorso personale fortemente radicato, collimano le personali percezioni, gli stili ed i differenti approcci all’interno di un unico immaginario, un safari di forme, elementi, spunti e soggetti differenti che emerge sotto un’unica forma e soprattutto attraverso un impianto visivo molto caratteristico, personale e dal forte impatto finale.
Riprendendo i concetti tipici della stessa parola che dà il nome all’esibizione, “Miscellaneous” aperta all’interno degli spazi di Balubarte a Milano, incarna perfettamente lo spirito e lo stimolo visivo dei Turbosafary, rappresenta una sorta di manifesto di quello che gli interpreti producono e sviluppano sotto quest’unico nome che racchiude in sé tutte le esperienze, i vissuti ed i differenti approcci di ognuno dei camponenti.
L’allestimento è caratterizzato da un continua sensazione di caos ordinato, una palla da basket, una iena, una pianta, una pizza, un elastico ed una sfumatura, sono questi gli elementi scelti dagli interpreti per un dialogo personale e collettivo che ha esercitato le influenze di ognuno di loro nella rielaborazione di questi differenti oggetti od elementi. Nessun punto di contatto unicamente la volontà di applicare una semplice scelta puramente estetica che prende ed abbraccia appieno uno scenario visivo e grafico che da sempre contraddistingue le produzioni del collettivo. La scelta si rivela coraggiosa e vincente, gli interpreti trattano oggetti e tematiche semplici, oggetti quotidiani che vedono e prendono nuova forma o contesto, si affidano al loro gusto personale lasciandosi la libertà di farli interagire attraverso quelli che sono le differenti peculiarità e le personalità artistiche che compongono il gruppo.
Vi lasciamo alla bella selezione di scatti che raccontano al meglio tutto il particolare allestimento voluto e creato dagli artisti, per gli amici Milanesi e per chi si trovasse in zona potete andare a dare un occhiata allo show fino al prossimo 4 di Aprile, noi ve lo consigliamo caldamente, certi che non mancherete di apprezzare.

Balubarte
Via Foldi 1
20100 Milano

Thanks to The Artist for The Pics

Turbosafary – “Miscellaneous” New Show at Balubarte (Recap)

Aperta lo scorso Marzo “Miscellaneous” è l’ultima fatica del collettivo Turbosafary, uno show che rappresenta il primo punto fermo all’interno dell’immaginario di un gruppo variegato di artisti che rappresenta uno dei collettivi che maggiormente seguiamo con interesse.
Con ancora negli occhi la bella esperienza di Ö Favola sull’Asilo torniamo quindi ad approfondire il lavoro di Cripsta, Dilen, Est Her, Acca e Tybet, aka Turbosafary, come spesso abbiamo avuto modo di vedere gli artisti attraverso una caratterizzazione ed un percorso personale fortemente radicato, collimano le personali percezioni, gli stili ed i differenti approcci all’interno di un unico immaginario, un safari di forme, elementi, spunti e soggetti differenti che emerge sotto un’unica forma e soprattutto attraverso un impianto visivo molto caratteristico, personale e dal forte impatto finale.
Riprendendo i concetti tipici della stessa parola che dà il nome all’esibizione, “Miscellaneous” aperta all’interno degli spazi di Balubarte a Milano, incarna perfettamente lo spirito e lo stimolo visivo dei Turbosafary, rappresenta una sorta di manifesto di quello che gli interpreti producono e sviluppano sotto quest’unico nome che racchiude in sé tutte le esperienze, i vissuti ed i differenti approcci di ognuno dei camponenti.
L’allestimento è caratterizzato da un continua sensazione di caos ordinato, una palla da basket, una iena, una pianta, una pizza, un elastico ed una sfumatura, sono questi gli elementi scelti dagli interpreti per un dialogo personale e collettivo che ha esercitato le influenze di ognuno di loro nella rielaborazione di questi differenti oggetti od elementi. Nessun punto di contatto unicamente la volontà di applicare una semplice scelta puramente estetica che prende ed abbraccia appieno uno scenario visivo e grafico che da sempre contraddistingue le produzioni del collettivo. La scelta si rivela coraggiosa e vincente, gli interpreti trattano oggetti e tematiche semplici, oggetti quotidiani che vedono e prendono nuova forma o contesto, si affidano al loro gusto personale lasciandosi la libertà di farli interagire attraverso quelli che sono le differenti peculiarità e le personalità artistiche che compongono il gruppo.
Vi lasciamo alla bella selezione di scatti che raccontano al meglio tutto il particolare allestimento voluto e creato dagli artisti, per gli amici Milanesi e per chi si trovasse in zona potete andare a dare un occhiata allo show fino al prossimo 4 di Aprile, noi ve lo consigliamo caldamente, certi che non mancherete di apprezzare.

Balubarte
Via Foldi 1
20100 Milano

Thanks to The Artist for The Pics