GORGO

Todd REAS James at Galleria Patricia Armocida (Recap)

Aperta lo scorso 13 di Maggio andiamo con piacere a dare un occhiata a “Secret Garden” ultima fatica del grande Todd REAS James da poco aperta all’interno degli spazi della bella Galleria Patricia Galleria Patricia Armocida di Milano.
Todd REAS James sviluppa una personale visione degli attuali momenti storici, l’interprete indaga sulla guerra, sul fermento di questi tempi, tra crisi mondiale e conflitti sempre più accessi e di come nonostante ciò di fatto le cose rimangano invariate, lo fà contrapponendo istanti di vita di tutti i giorni, con le sue donne nude, con istantanee più profonde e ruvide, i suoi soldati, arrivando in alcuni casi a miscelare in un forte attrito visivo questi due elementi così distanti.
Attraverso questi temi REAS sviluppa la sua personale visione, uno stile cartoon molto basico ed istintivo elaborato attraverso differenti medium, dalla pittura vera e propria fino all’utilizzo di marker, il tutto con colori belli saturi e tinte piuttosto accese a rimarcare i dettagli e le follie del suo disegno.
Raccogliendo quindi appieno tutto il personale approccio visivo e soprattutto tematico, REAS approda a Milano presentando una corposo allestimento, come detto l’artista newyorkese ha realizzato una nuova serie di opere appositamente per questa suo primo avvento Italiano, sette acrilici su larga scala su dipinti su tela e otto medie e gouache su piccola scala sui dipinti di carta, osservando i lavori emerge la volontà dell’interprete di continuare a portare avanti il peculiare approccio tematico e visivo. Da una parte ritroviamo quindi il rapporto tra istanti di vita quotidiana e personale delle sue canoniche donne nude, in una continua sospensione tra erotismo ed ironia ed attraverso il peculiare spessore cromatico, quindi stile piatto e grasso, dall’altra invece presenti anche alcuni interessanti esperimenti maggiormente concentrati su un approccio astratto, il tutto intervallato dalla presenza dei pirati somali che vanno proprio a contrapporsi attraverso immagini più crude e profonde e legate appunto alla guerra.
In calce al nostro testo come consuetudine per darvi modo di apprezzare al meglio tutto l’allestimento proposto dal grande interprete, una bella serie di scatti con tutti i dettagli delle opere in aggiunta a qualche immagine del vernissage, dateci un occhiata e, lo ricordiamo, per gli amici di Milano e per chiunque si trovasse in città c’è tempo fino al prossimo 1 di Agosto, noi ve l’abbiamo detto.

Galleria Patricia Armocida
Via Lattanzio 77 Milano

Thanks to The Gallery for The Pics
Pics by Carlo Beccalli

Todd REAS James at Galleria Patricia Armocida (Recap)

Aperta lo scorso 13 di Maggio andiamo con piacere a dare un occhiata a “Secret Garden” ultima fatica del grande Todd REAS James da poco aperta all’interno degli spazi della bella Galleria Patricia Galleria Patricia Armocida di Milano.
Todd REAS James sviluppa una personale visione degli attuali momenti storici, l’interprete indaga sulla guerra, sul fermento di questi tempi, tra crisi mondiale e conflitti sempre più accessi e di come nonostante ciò di fatto le cose rimangano invariate, lo fà contrapponendo istanti di vita di tutti i giorni, con le sue donne nude, con istantanee più profonde e ruvide, i suoi soldati, arrivando in alcuni casi a miscelare in un forte attrito visivo questi due elementi così distanti.
Attraverso questi temi REAS sviluppa la sua personale visione, uno stile cartoon molto basico ed istintivo elaborato attraverso differenti medium, dalla pittura vera e propria fino all’utilizzo di marker, il tutto con colori belli saturi e tinte piuttosto accese a rimarcare i dettagli e le follie del suo disegno.
Raccogliendo quindi appieno tutto il personale approccio visivo e soprattutto tematico, REAS approda a Milano presentando una corposo allestimento, come detto l’artista newyorkese ha realizzato una nuova serie di opere appositamente per questa suo primo avvento Italiano, sette acrilici su larga scala su dipinti su tela e otto medie e gouache su piccola scala sui dipinti di carta, osservando i lavori emerge la volontà dell’interprete di continuare a portare avanti il peculiare approccio tematico e visivo. Da una parte ritroviamo quindi il rapporto tra istanti di vita quotidiana e personale delle sue canoniche donne nude, in una continua sospensione tra erotismo ed ironia ed attraverso il peculiare spessore cromatico, quindi stile piatto e grasso, dall’altra invece presenti anche alcuni interessanti esperimenti maggiormente concentrati su un approccio astratto, il tutto intervallato dalla presenza dei pirati somali che vanno proprio a contrapporsi attraverso immagini più crude e profonde e legate appunto alla guerra.
In calce al nostro testo come consuetudine per darvi modo di apprezzare al meglio tutto l’allestimento proposto dal grande interprete, una bella serie di scatti con tutti i dettagli delle opere in aggiunta a qualche immagine del vernissage, dateci un occhiata e, lo ricordiamo, per gli amici di Milano e per chiunque si trovasse in città c’è tempo fino al prossimo 1 di Agosto, noi ve l’abbiamo detto.

Galleria Patricia Armocida
Via Lattanzio 77 Milano

Thanks to The Gallery for The Pics
Pics by Carlo Beccalli