fbpx
GORGO

Tellas – New Pieces for “La Tour Paris 13″ Project

A distanza di tempo torniamo con piacere a parlarvi del bel La Tour Paris 13 Project, tra gli artisti coinvolti nel famoso ‘Piano’ tutto italiano anche Tellas, di cui finalmente possiamo dare un occhiata più approfondita al personale lavoro all’interno della stanza a sua disposizione.
Lo splendido progetto francese ha visto all’opera un incredibile flotta di artisti all’interno ed all’esterno di un edificio prossimo alla demolizione in una zona decisamene sensibile all’arte urbana come quella del 13^ arrondissement di Parigi. Al roster italiano è stato dato in dote un intero piano, dopo aver dato un occhiata generale alle opere realizzate dai nostri (Covered) andiamo ad esplorare con maggior dettaglio uno degli interventi più riusciti.
Per lo spazio a disposizione Tellas ancora una volta sceglie di sviluppare l’opera prendendo a piene mani e filtrando il lavoro attraverso la personale simbiosi con la natura, nuovamente quindi ci troviamo di fronte una delle caratteristiche forme care all’interprete che scegli di avviluppare tutto lo spazio dalle pareti fino al pavimento attraverso una gigantesca figura. Proprio questo doppio aspetto dell’intervento si traduce in una differente declinazione cromatica, la sensazione è quella di una sorta di equilibrio visivo dove sulla parete troviamo una tinta scura, profonda ed avvolgente mentre sul pavimento la scelta ricade su un colore maggiormente delicato, dolce e armonioso. All’interno delle due differenti sezioni Tellas spinge per una texture che richiama, in un visione astratta portata al limite dell’essenziale, le venature organiche delle sue classiche figure naturali, un elemento di totale magnetismo che ci spinge a ricercare il dettaglio e che alimentato da un forte e preciso carattere istintivo riveste completamente la forma ribaltandone ancora una volta i due colori cardine.
Il risultato finale è quindi un opera densa di dettagli, le pennellate dell’artista alimentano nodi, percorsi, svicoli, fino a tessere un trama che avvolge la forma in tutta la sua dimensione, un sali e scendi di emozioni, profondità e risalite che arrivano ad insinuarsi ed a staccarsi fino ad attecchire all’interno delle insenature della mobilia vecchia e polverosa della stanza.
Vi diamo l’opportunità di apprezzare tutta la magia e le sensazioni di un luogo del genere attraverso una bella selezione di scatti in aggiunta a qualche immagine dell’artista al lavoro, il consiglio è quello di prendersi cinque minuti per poter cogliere ancora una volta tutta la vena artistica ed il particolare leimotif emotivo che accompagna le pitture dell’artista italiano, è tutto vostro.

Thanks to The Artist for The Pics

Tellas – New Pieces for “La Tour Paris 13″ Project

A distanza di tempo torniamo con piacere a parlarvi del bel La Tour Paris 13 Project, tra gli artisti coinvolti nel famoso ‘Piano’ tutto italiano anche Tellas, di cui finalmente possiamo dare un occhiata più approfondita al personale lavoro all’interno della stanza a sua disposizione.
Lo splendido progetto francese ha visto all’opera un incredibile flotta di artisti all’interno ed all’esterno di un edificio prossimo alla demolizione in una zona decisamene sensibile all’arte urbana come quella del 13^ arrondissement di Parigi. Al roster italiano è stato dato in dote un intero piano, dopo aver dato un occhiata generale alle opere realizzate dai nostri (Covered) andiamo ad esplorare con maggior dettaglio uno degli interventi più riusciti.
Per lo spazio a disposizione Tellas ancora una volta sceglie di sviluppare l’opera prendendo a piene mani e filtrando il lavoro attraverso la personale simbiosi con la natura, nuovamente quindi ci troviamo di fronte una delle caratteristiche forme care all’interprete che scegli di avviluppare tutto lo spazio dalle pareti fino al pavimento attraverso una gigantesca figura. Proprio questo doppio aspetto dell’intervento si traduce in una differente declinazione cromatica, la sensazione è quella di una sorta di equilibrio visivo dove sulla parete troviamo una tinta scura, profonda ed avvolgente mentre sul pavimento la scelta ricade su un colore maggiormente delicato, dolce e armonioso. All’interno delle due differenti sezioni Tellas spinge per una texture che richiama, in un visione astratta portata al limite dell’essenziale, le venature organiche delle sue classiche figure naturali, un elemento di totale magnetismo che ci spinge a ricercare il dettaglio e che alimentato da un forte e preciso carattere istintivo riveste completamente la forma ribaltandone ancora una volta i due colori cardine.
Il risultato finale è quindi un opera densa di dettagli, le pennellate dell’artista alimentano nodi, percorsi, svicoli, fino a tessere un trama che avvolge la forma in tutta la sua dimensione, un sali e scendi di emozioni, profondità e risalite che arrivano ad insinuarsi ed a staccarsi fino ad attecchire all’interno delle insenature della mobilia vecchia e polverosa della stanza.
Vi diamo l’opportunità di apprezzare tutta la magia e le sensazioni di un luogo del genere attraverso una bella selezione di scatti in aggiunta a qualche immagine dell’artista al lavoro, il consiglio è quello di prendersi cinque minuti per poter cogliere ancora una volta tutta la vena artistica ed il particolare leimotif emotivo che accompagna le pitture dell’artista italiano, è tutto vostro.

Thanks to The Artist for The Pics