fbpx
GORGO

Tellas x ABZRD – New Mural in Eindhoven

In attesa di vedere da vicino le immagini di APERTURA, Tellas, uno degli artisti partecipanti alla collettiva tutta Italiana della Mini Galerie, ha avuto l’opportunità di spostarsi a Eindhoven dove ha chiuso un bel intervento in collaborazione con ABZRD.
Il lavoro rappresenta quindi l’unione di un approcci differenti che trovano la giusta alchimia per mezzo di una comune scelta cromatica, il colore bianco investe entrambe le produzioni rivelando due modi differenti di intendere la forma.
Da una parte Tellas, il grande artista Italiano prosegue nel portare avanti la sua totale immersione nel mondo naturale continuando a trovare spunti e sviluppi sempre differenti all’interno del proprio percorso visivo che presenta di volta in volta variazioni ed impulsi visivi differenti. Gli elementi della natura, le forme e tutti quei soggetti immobili e mobili che il protagonista sviscera nelle proprio produzioni, vengono filtrati attraverso differenti impronte visive, da una parte una forte declinazione astratta dedita all’essenzialità, all’equilibrio visivo ed alla purezza nella sua stessa forma, dall’altra invece assistiamo ad un movimento compulsivo di questi elementi che vanno ad aprirsi a disintegrarsi, si intrecciano con la stessa superfice di lavoro fino a creare una vera e proprio ragnatela ricchissima di elementi e dettagli mozzafiato. Dal canto suo ABZRD ha nella sua impostazione visiva un approccio sicuramente maggiormente legato al mondo dei graffiti, in particolar modo l’artista abbraccia pienamente quegli sviluppi grezzi e ruvidi che stanno caratterizzo un preciso filone legatissimo al mondo dei graffiti. L’impressione è quella di trovarsi di fronte ad una ricerca visiva che l’interprete porta avanti insistendo su una trasformazione regressiva della lettera in forma organica, in questo senso le passate con la bomboletta ne alimentano gli aspetti più ruvidi contribuendo a caratterizzare il risultato finale attraverso una durezza visiva che va al contempo a scontrarsi con l’istintività ragionata che emerge dalle ripetute passate e linee proposte. Emerge un peso plastico quindi nei risultati finali che vanno ad infilarsi negli spazi lasciando ampio margine interpretativo a chi si ritrova ad osservare, persi nei cambi repentini di direzione e nei solchi profondi che ne tracciano i lineamenti.
Per questa loro combinazione i due artisti portano in dote il rispettivo impianto visivo, Tellas propone una forma interamente composta di bianco e caratterizzata da una composizione di piccoli rami, ABZRD invece sceglie di lanciarsi in una delle sue tipiche figure.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con tutti i dettagli dello splendido intervento portato a termine dai due interpreti, scrollate giù, il consiglio è come sempre quello di darci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare, enjoy iy.

Pics by Ralph Roelse

Tellas x ABZRD – New Mural in Eindhoven

In attesa di vedere da vicino le immagini di APERTURA, Tellas, uno degli artisti partecipanti alla collettiva tutta Italiana della Mini Galerie, ha avuto l’opportunità di spostarsi a Eindhoven dove ha chiuso un bel intervento in collaborazione con ABZRD.
Il lavoro rappresenta quindi l’unione di un approcci differenti che trovano la giusta alchimia per mezzo di una comune scelta cromatica, il colore bianco investe entrambe le produzioni rivelando due modi differenti di intendere la forma.
Da una parte Tellas, il grande artista Italiano prosegue nel portare avanti la sua totale immersione nel mondo naturale continuando a trovare spunti e sviluppi sempre differenti all’interno del proprio percorso visivo che presenta di volta in volta variazioni ed impulsi visivi differenti. Gli elementi della natura, le forme e tutti quei soggetti immobili e mobili che il protagonista sviscera nelle proprio produzioni, vengono filtrati attraverso differenti impronte visive, da una parte una forte declinazione astratta dedita all’essenzialità, all’equilibrio visivo ed alla purezza nella sua stessa forma, dall’altra invece assistiamo ad un movimento compulsivo di questi elementi che vanno ad aprirsi a disintegrarsi, si intrecciano con la stessa superfice di lavoro fino a creare una vera e proprio ragnatela ricchissima di elementi e dettagli mozzafiato. Dal canto suo ABZRD ha nella sua impostazione visiva un approccio sicuramente maggiormente legato al mondo dei graffiti, in particolar modo l’artista abbraccia pienamente quegli sviluppi grezzi e ruvidi che stanno caratterizzo un preciso filone legatissimo al mondo dei graffiti. L’impressione è quella di trovarsi di fronte ad una ricerca visiva che l’interprete porta avanti insistendo su una trasformazione regressiva della lettera in forma organica, in questo senso le passate con la bomboletta ne alimentano gli aspetti più ruvidi contribuendo a caratterizzare il risultato finale attraverso una durezza visiva che va al contempo a scontrarsi con l’istintività ragionata che emerge dalle ripetute passate e linee proposte. Emerge un peso plastico quindi nei risultati finali che vanno ad infilarsi negli spazi lasciando ampio margine interpretativo a chi si ritrova ad osservare, persi nei cambi repentini di direzione e nei solchi profondi che ne tracciano i lineamenti.
Per questa loro combinazione i due artisti portano in dote il rispettivo impianto visivo, Tellas propone una forma interamente composta di bianco e caratterizzata da una composizione di piccoli rami, ABZRD invece sceglie di lanciarsi in una delle sue tipiche figure.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con tutti i dettagli dello splendido intervento portato a termine dai due interpreti, scrollate giù, il consiglio è come sempre quello di darci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare, enjoy iy.

Pics by Ralph Roelse