fbpx
GORGO

TECK – A Series of New Murals

A distanza di tempo, torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di TECK grazie a questa nuova serie di interventi realizzati nelle scorse settimane.
Questa nuova infornata di pitture ci permette di tornare a confrontarci con gli iconici personaggi dell’autore Ucraino, capaci di veicolare spunti e stimoli differenti. Il confronto con le produzioni di TECK passa gli iconici characters, questi vengono caratterizzati dall’interprete attraverso un peculiare miscela che racchiude iconografia religiosa ed elementi geometrici. Approfondendo, si tratta di un impeto pittorico pensato per incarnare una sorta di astrattismo spirituale e contemporaneo, capace di dialogare con lo spazio e l’ambiente circostante. In questo senso l’artista si confronta spesso con spazi e zone abbandonate, dettando una sorta di personale lettura degli stessi, capace di intrecciarsi con gli stimoli e le sensazioni del momento.
Scanditi da toni e colori spenti, le visioni dell’autore riescono a trasmettere una forte cadenza malinconica ed introspettiva, legandosi con gli aspetti più reconditi del nostro io, strizzando l’occhio ad una lettura spirituale ed introspettiva quindi.
Quest’ultima serie di opera ha visto TECK lavorare in Ucraina e Francia, tra tutte spicca la grande pittura dipinta a Lusk su un enorme struttura architettonica.
In attesa di scoprire i prossimi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete, vi lasciamo ad una bella serie di scatti. E’ tutto dopo il salto, dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics via Eko

TECK – A Series of New Murals

A distanza di tempo, torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di TECK grazie a questa nuova serie di interventi realizzati nelle scorse settimane.
Questa nuova infornata di pitture ci permette di tornare a confrontarci con gli iconici personaggi dell’autore Ucraino, capaci di veicolare spunti e stimoli differenti. Il confronto con le produzioni di TECK passa gli iconici characters, questi vengono caratterizzati dall’interprete attraverso un peculiare miscela che racchiude iconografia religiosa ed elementi geometrici. Approfondendo, si tratta di un impeto pittorico pensato per incarnare una sorta di astrattismo spirituale e contemporaneo, capace di dialogare con lo spazio e l’ambiente circostante. In questo senso l’artista si confronta spesso con spazi e zone abbandonate, dettando una sorta di personale lettura degli stessi, capace di intrecciarsi con gli stimoli e le sensazioni del momento.
Scanditi da toni e colori spenti, le visioni dell’autore riescono a trasmettere una forte cadenza malinconica ed introspettiva, legandosi con gli aspetti più reconditi del nostro io, strizzando l’occhio ad una lettura spirituale ed introspettiva quindi.
Quest’ultima serie di opera ha visto TECK lavorare in Ucraina e Francia, tra tutte spicca la grande pittura dipinta a Lusk su un enorme struttura architettonica.
In attesa di scoprire i prossimi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete, vi lasciamo ad una bella serie di scatti. E’ tutto dopo il salto, dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics via Eko