fbpx
GORGO

Srger – New Murals in Valencia

Ci spostiamo a Valencia per andare a dare un occhiata da vicino all’ultima serie di interventi realizzati da Srger, l’artista Spagnolo nei giorni ha infatti avuto modo di dipingere una bella infornata di interventi proseguendo la personale interazione con lo spazio circostante attraverso un impulso astratto.
Chi ci segue da un pò saprà che abbiamo una particolare attrazione ed interesse per tutti quegli artisti che portano avanti una ricerca basata su stimoli, spunti ed impulsi personali, commutati attraverso una direzione astratta. Ci soffermiamo spesso su estatiche di questo tipo, capaci più che mai di trasmetterci sensazioni differenti e di fungere da propellente per una interpretazione di forme ed elementi di volta in volta divergenti.
In questo senso le produzioni di Srger ci hanno particolarmente colpito, l’autore iberico porta avanti una personalissima ricerca dove, le sperimentazioni grafiche, il lavoro attraverso forme ed oggetti, giunge in strada sviluppando una peculiare attrattiva. La sintesi proposta dall’interprete miscela elementi grafici, utilizzo di tonalità e colori differenti, sintetizzando forme e figure, all’interno di un percorsi estatico in cui pensieri, sensazioni e visioni del momento, vanno a generare elementi criptici. Non è semplice la lettura, che risulta quanto mai legata al panorama circostante, all’ambiente di lavoro, ma sopratutto ad uno stimolo gestuale, genuino e dettato dal momento. Lo spunto passa quindi per un impostazione spontanea, rapida, cruda e sintetica. A svilupparsi sono figure irregolari grezze, linee tremanti, punti, tonalità, giochi di vuoti e pieni e spruzzate di colore, tutti elementi che definiscono un estatica personale, introspettiva, e per questa capace di stimolare chi osserva attraverso una lettura personale.
Il confronto con le produzioni dello Spagnolo divine quindi legato agli stati d’animo del momento, agli impulsi legati all’ambiente di lavoro, da cui l’artista estrapola tonalità e forme, diventando quindi, di volta in volta, un percorso di ricerca personale dell’ipotetica chiave di lettura.
Quest’ultima serie di opere, ben rappresentano e canalizzano la particolare estetica di Srger. L’autore su una serie di piccole porzioni di parete a Valencia, esercita tutto il fascino del proprio operato, dà forma e sostanza a figure irregolari, abbina gli elementi e gli oggetti presenti sul posto, per generare nuove e criptiche forme.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima serie di opere, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics via VelvetLiga by The Artist

Srger – New Murals in Valencia

Ci spostiamo a Valencia per andare a dare un occhiata da vicino all’ultima serie di interventi realizzati da Srger, l’artista Spagnolo nei giorni ha infatti avuto modo di dipingere una bella infornata di interventi proseguendo la personale interazione con lo spazio circostante attraverso un impulso astratto.
Chi ci segue da un pò saprà che abbiamo una particolare attrazione ed interesse per tutti quegli artisti che portano avanti una ricerca basata su stimoli, spunti ed impulsi personali, commutati attraverso una direzione astratta. Ci soffermiamo spesso su estatiche di questo tipo, capaci più che mai di trasmetterci sensazioni differenti e di fungere da propellente per una interpretazione di forme ed elementi di volta in volta divergenti.
In questo senso le produzioni di Srger ci hanno particolarmente colpito, l’autore iberico porta avanti una personalissima ricerca dove, le sperimentazioni grafiche, il lavoro attraverso forme ed oggetti, giunge in strada sviluppando una peculiare attrattiva. La sintesi proposta dall’interprete miscela elementi grafici, utilizzo di tonalità e colori differenti, sintetizzando forme e figure, all’interno di un percorsi estatico in cui pensieri, sensazioni e visioni del momento, vanno a generare elementi criptici. Non è semplice la lettura, che risulta quanto mai legata al panorama circostante, all’ambiente di lavoro, ma sopratutto ad uno stimolo gestuale, genuino e dettato dal momento. Lo spunto passa quindi per un impostazione spontanea, rapida, cruda e sintetica. A svilupparsi sono figure irregolari grezze, linee tremanti, punti, tonalità, giochi di vuoti e pieni e spruzzate di colore, tutti elementi che definiscono un estatica personale, introspettiva, e per questa capace di stimolare chi osserva attraverso una lettura personale.
Il confronto con le produzioni dello Spagnolo divine quindi legato agli stati d’animo del momento, agli impulsi legati all’ambiente di lavoro, da cui l’artista estrapola tonalità e forme, diventando quindi, di volta in volta, un percorso di ricerca personale dell’ipotetica chiave di lettura.
Quest’ultima serie di opere, ben rappresentano e canalizzano la particolare estetica di Srger. L’autore su una serie di piccole porzioni di parete a Valencia, esercita tutto il fascino del proprio operato, dà forma e sostanza a figure irregolari, abbina gli elementi e gli oggetti presenti sul posto, per generare nuove e criptiche forme.
Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con i dettagli di quest’ultima serie di opere, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti.

Pics via VelvetLiga by The Artist