fbpx
GORGO

SpY for The Crystal Ship in Oostende

SpY tra gli ospiti del The Crystal Ship Festival di Oostende, lo Spagnolo ha dipinto questa grande parete con un nuova pittura dal titolo “Crazy Keyboard”.
Alla sua seconda edizione il The Crystal Ship Festival anche quest’anno si conferma come uno degli eventi di maggiore interesse. La rassegna ha ospitato in un elevato numero di artisti di primissimo livello, al confronto con grandi spazi sparsi per le strade della cittadina Belga.
A distanza di parecchio tempo dall’intervento realizzato a Stavanger in Norvegia per il Nuart Festival (Covered) l’artista Spagnolo torna in strada con una nuova ed particolare pittura. L’estetica di SpY è mutevole, non è legata ad una specificità visiva, quanto piuttosto ad una interpretazione ed interazione con lo spazio di lavoro attraverso l’utilizzo di qualsiasi elemento presente al suo interno. Il tessuto sociale, politico ed economico dell’ambiente di lavoro così come le taglienti riflessioni sulla società moderna, rappresentano le leve tematiche principali. Di conseguenza la strada ed i suoi elementi ‘vivi’ divengono strumenti e parti stesse dell’intervento finale, definendone spesso il senso o semplicemente facendosi carico del significo intrinseco dell’opera.
Alcuni dettagli dell’intervento nella serie di scatti in calce al nostro testo, dateci un occhiata! nella nostra sezione potete trovare tutti le pitture realizzate per la rassegna. Presto nuovi updates da Oostende.

Pics by Ian Cox via San

SpY for The Crystal Ship in Oostende

SpY tra gli ospiti del The Crystal Ship Festival di Oostende, lo Spagnolo ha dipinto questa grande parete con un nuova pittura dal titolo “Crazy Keyboard”.
Alla sua seconda edizione il The Crystal Ship Festival anche quest’anno si conferma come uno degli eventi di maggiore interesse. La rassegna ha ospitato in un elevato numero di artisti di primissimo livello, al confronto con grandi spazi sparsi per le strade della cittadina Belga.
A distanza di parecchio tempo dall’intervento realizzato a Stavanger in Norvegia per il Nuart Festival (Covered) l’artista Spagnolo torna in strada con una nuova ed particolare pittura. L’estetica di SpY è mutevole, non è legata ad una specificità visiva, quanto piuttosto ad una interpretazione ed interazione con lo spazio di lavoro attraverso l’utilizzo di qualsiasi elemento presente al suo interno. Il tessuto sociale, politico ed economico dell’ambiente di lavoro così come le taglienti riflessioni sulla società moderna, rappresentano le leve tematiche principali. Di conseguenza la strada ed i suoi elementi ‘vivi’ divengono strumenti e parti stesse dell’intervento finale, definendone spesso il senso o semplicemente facendosi carico del significo intrinseco dell’opera.
Alcuni dettagli dell’intervento nella serie di scatti in calce al nostro testo, dateci un occhiata! nella nostra sezione potete trovare tutti le pitture realizzate per la rassegna. Presto nuovi updates da Oostende.

Pics by Ian Cox via San