fbpx
GORGO

Solomostry – A Series of New Pieces

A distanza di parecchio tempo, torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Solomostry con una bella infornata di nuovi interventi in strada.
Il confronto con le produzioni dell’artista Italiano, vive attraverso la particolare direzione estetica che lo stesso porta avanti. Partito con i Graffiti, l’artista ha poi variato il proprio setting pittorica, sviluppando una personale rappresentazione di tutto il variegato spettro delle emozioni umane.
L’autore attraverso la generazione di veri e propri mostri, dà forma e sostanza ad inquietudini, sentimenti, emozioni e spunti percettivi interpersonali. I soggetti appaiono come unicamente composti da intrecci di linee, scanditi da contrapposizioni tonali forti, a tratti acide altre volte più basiche e pulite, e differiscono per forma, aspetto ed espressione.
Lavorando attraverso forme specifiche, all’interno delle stesse, Solomostry sviluppa il proprio e personale canovaccio emozionale, generando, a differenza di molti, delle vere e proprie entità, quasi delle maschere, capaci di scavare in modo introspettivo, di connettersi con il nostro io interiore, rilasciando tutta la profondità di pensieri e stati d’animo eterogenei.
Scrollate giù, ad attendervi una lunga serie di scatti e gif, con le immagini di quest’ultima infornata di lavori, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics

Solomostry – A Series of New Pieces

A distanza di parecchio tempo, torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Solomostry con una bella infornata di nuovi interventi in strada.
Il confronto con le produzioni dell’artista Italiano, vive attraverso la particolare direzione estetica che lo stesso porta avanti. Partito con i Graffiti, l’artista ha poi variato il proprio setting pittorica, sviluppando una personale rappresentazione di tutto il variegato spettro delle emozioni umane.
L’autore attraverso la generazione di veri e propri mostri, dà forma e sostanza ad inquietudini, sentimenti, emozioni e spunti percettivi interpersonali. I soggetti appaiono come unicamente composti da intrecci di linee, scanditi da contrapposizioni tonali forti, a tratti acide altre volte più basiche e pulite, e differiscono per forma, aspetto ed espressione.
Lavorando attraverso forme specifiche, all’interno delle stesse, Solomostry sviluppa il proprio e personale canovaccio emozionale, generando, a differenza di molti, delle vere e proprie entità, quasi delle maschere, capaci di scavare in modo introspettivo, di connettersi con il nostro io interiore, rilasciando tutta la profondità di pensieri e stati d’animo eterogenei.
Scrollate giù, ad attendervi una lunga serie di scatti e gif, con le immagini di quest’ultima infornata di lavori, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics