fbpx
GORGO

Soap the Wizard for Bari Real Estate 2015

[:en]

We could not miss, among the artists participating at the Bari Real Estate 2015, Soap The Wizard, the author, one of the pioneers of graffiti in Bari, has competed this new painting going to transform the wall of the swimming stadium of the city.
So not only foreigners, this edition, more than ever focused on a spontaneity aesthetic, gives to the artist an opportunity to interact with a large wall, making literally explode its particular pictorial style.
The productions of Soap The Wizard are related to an instinctive approach that sees the author starts from lettering transforming the shape to a graphic element. The use of color, a tool for a propagation of the form, articulates the essence of different elements that become purely graphic symbol, replacing the signature, typical of the writing.
Rich gallery and all of the making of images to accompany our text, enjoy it and if you missed something, in our section all the previous works.

Thanks to Pigment Workroom for The Pics

[:it]

Non poteva mancare, tra gli artisti partecipanti al Bari Real Estate 2015, Soap The Wizard, l’artista, tra i pionieri dei graffiti a Bari, si è cimentato in questa nuova pittura andando a trasformare il muro dello stadio del nuoto della città.
Non solo forestieri quindi, quest’edizione, più che mai incentrata sulla spontaneità estetica, regala all’artista l’opportunità di confrontarsi con uno spazio di grandi dimensioni, facendo letteralmente esplodere la sua particolare estetica pittorica.
Le produzioni di Soap The Wizard sono legate ad un approccio istintivo che vede l’autore partire dal lettering trasformando la forma in un elemento grafico. L’utilizzo del colore, come strumento di propagazione della forma, scandisce la sostanza di elementi differenti puramente grafici che divengono simbolo, sostituendosi alla firma tipica del writing.
Ricca galleria e tutte le immagini del making of ad accompagnare il nostro testo, enjoy it e se vi siete persi qualcosa, nella nostra sezione tutti i precedenti lavori.

L’intervista di Roberta Troiano:

[five_col pos=”0″]

Dicci quello che vuoi.
Un abbraccio cosmico Jidders!

Raccontaci della tua attività artistica, di cosa ti occupi?
Sono in costante ricerca di un equilibrio tra forme e colori. Ritengo sia essenziale lasciarsi trasportare dalla spontaneità del flusso cosmico.

Quali sono i temi portanti della tua produzione artistica?
I miei lavori si concentrano sull’impatto visivo immediato. Ogni individuo può interpretarli diversamente, allenando la propria fantasia.

Qual è l’origine del tuo stile?
Il mio stile proviene da un melting pot di elementi: primariamente dai graffiti e da tutto ciò che riguarda i vecchi lettering, ma anche dalla passione per le copertine dei dischi psychedelic funk. Questi hanno condizionato il mio universo e il mio inconscio.

Cosa rappresentano i soggetti e i colori nelle tue opere?
Sono connessioni tra il passato e il futuro. Si distanziano dai ritmi e dai tempi quotidiani o dalla frenesia sociale. La loro essenza riproduce un viaggio in una dimensione altra che permette una sorta di liberazione, simile all’assenza di gravità.

Che senso ha per te creare immagini di carattere pubblico?
Le immagini costruiscono dei messaggi pubblici che attraversano gli sguardi dei passanti e diventano parte del loro vissuto. Questo è il senso che attribuisco alle mie produzioni.

[/five_col]

[four_col pos=”last”]

Come ti relazioni con le persone che si soffermano a guardarti mentre lavori?
M’incuriosisce ascoltare le loro opinioni. La domanda ricorrente è: <>.

Qual è l’opera che ti rappresenta di più e perché?
Credo che tutte le mie opere mi rappresentino, sono spontanee e sincere. Mi adeguo alla superficie, come una materia liquida si adatterebbe a un elemento solido.

Quanto è importante l’aspetto sociale dell’arte?
Qualunque opera crea interesse poiché stimola confronto e discussione sociale.
Credi che la street art possa far crescere nel tessuto urbano e nel vissuto dei suoi abitanti
nuovi orizzonti sociali e culturali?
Tutto ciò che è fatto con coscienza e anima può generare ricchezza.

Cosa differenzia l’arte dalla decorazione? Le tue opere sono prettamente artistiche o decorative?
La decorazione può essere considerata un’espressione artistica, perché negarlo? Non distinguo le mie creazioni per tipologie, ma scelgo di renderle versatili e multiformi. Piuttosto ritengo necessaria la semplificazione dell’idea a livello estetico, in modo da stimolare coinvolgimento e sensazioni dirette nell’osservatore.

[/four_col]

Thanks to Pigment Workroom for The Pics

[:]

Soap the Wizard for Bari Real Estate 2015

[:en]

We could not miss, among the artists participating at the Bari Real Estate 2015, Soap The Wizard, the author, one of the pioneers of graffiti in Bari, has competed this new painting going to transform the wall of the swimming stadium of the city.
So not only foreigners, this edition, more than ever focused on a spontaneity aesthetic, gives to the artist an opportunity to interact with a large wall, making literally explode its particular pictorial style.
The productions of Soap The Wizard are related to an instinctive approach that sees the author starts from lettering transforming the shape to a graphic element. The use of color, a tool for a propagation of the form, articulates the essence of different elements that become purely graphic symbol, replacing the signature, typical of the writing.
Rich gallery and all of the making of images to accompany our text, enjoy it and if you missed something, in our section all the previous works.

Thanks to Pigment Workroom for The Pics

[:it]

Non poteva mancare, tra gli artisti partecipanti al Bari Real Estate 2015, Soap The Wizard, l’artista, tra i pionieri dei graffiti a Bari, si è cimentato in questa nuova pittura andando a trasformare il muro dello stadio del nuoto della città.
Non solo forestieri quindi, quest’edizione, più che mai incentrata sulla spontaneità estetica, regala all’artista l’opportunità di confrontarsi con uno spazio di grandi dimensioni, facendo letteralmente esplodere la sua particolare estetica pittorica.
Le produzioni di Soap The Wizard sono legate ad un approccio istintivo che vede l’autore partire dal lettering trasformando la forma in un elemento grafico. L’utilizzo del colore, come strumento di propagazione della forma, scandisce la sostanza di elementi differenti puramente grafici che divengono simbolo, sostituendosi alla firma tipica del writing.
Ricca galleria e tutte le immagini del making of ad accompagnare il nostro testo, enjoy it e se vi siete persi qualcosa, nella nostra sezione tutti i precedenti lavori.

L’intervista di Roberta Troiano:

[five_col pos=”0″]

Dicci quello che vuoi.
Un abbraccio cosmico Jidders!

Raccontaci della tua attività artistica, di cosa ti occupi?
Sono in costante ricerca di un equilibrio tra forme e colori. Ritengo sia essenziale lasciarsi trasportare dalla spontaneità del flusso cosmico.

Quali sono i temi portanti della tua produzione artistica?
I miei lavori si concentrano sull’impatto visivo immediato. Ogni individuo può interpretarli diversamente, allenando la propria fantasia.

Qual è l’origine del tuo stile?
Il mio stile proviene da un melting pot di elementi: primariamente dai graffiti e da tutto ciò che riguarda i vecchi lettering, ma anche dalla passione per le copertine dei dischi psychedelic funk. Questi hanno condizionato il mio universo e il mio inconscio.

Cosa rappresentano i soggetti e i colori nelle tue opere?
Sono connessioni tra il passato e il futuro. Si distanziano dai ritmi e dai tempi quotidiani o dalla frenesia sociale. La loro essenza riproduce un viaggio in una dimensione altra che permette una sorta di liberazione, simile all’assenza di gravità.

Che senso ha per te creare immagini di carattere pubblico?
Le immagini costruiscono dei messaggi pubblici che attraversano gli sguardi dei passanti e diventano parte del loro vissuto. Questo è il senso che attribuisco alle mie produzioni.

[/five_col]

[four_col pos=”last”]

Come ti relazioni con le persone che si soffermano a guardarti mentre lavori?
M’incuriosisce ascoltare le loro opinioni. La domanda ricorrente è: <>.

Qual è l’opera che ti rappresenta di più e perché?
Credo che tutte le mie opere mi rappresentino, sono spontanee e sincere. Mi adeguo alla superficie, come una materia liquida si adatterebbe a un elemento solido.

Quanto è importante l’aspetto sociale dell’arte?
Qualunque opera crea interesse poiché stimola confronto e discussione sociale.
Credi che la street art possa far crescere nel tessuto urbano e nel vissuto dei suoi abitanti
nuovi orizzonti sociali e culturali?
Tutto ciò che è fatto con coscienza e anima può generare ricchezza.

Cosa differenzia l’arte dalla decorazione? Le tue opere sono prettamente artistiche o decorative?
La decorazione può essere considerata un’espressione artistica, perché negarlo? Non distinguo le mie creazioni per tipologie, ma scelgo di renderle versatili e multiformi. Piuttosto ritengo necessaria la semplificazione dell’idea a livello estetico, in modo da stimolare coinvolgimento e sensazioni dirette nell’osservatore.

[/four_col]

Thanks to Pigment Workroom for The Pics

[:]