fbpx
GORGO

Sepe – “Chilling On The Mine Field” New Mural in Kluczbork

Finita la stagione dei grandi Festival, Sepe continua il suo percorso visivo lanciandosi in un nuovo piccolo intervento, l’artista prosegue così ad esplorare i luoghi al di fuori delle città continuando a mantenere vivo il rapporto con le località rurali ed i posti abbandonati.
Il carattere fortemente illustrativo che distingue gli interventi di Sepe trova il giusto posto nell’esplorazione di questi luoghi emarginati dalla società, l’artista sviluppa un personale tratto figurativo che lo vede realizzare i propri personaggi attraverso una insolita forma fisica, accade così che il busto sia decisamente sproporzionato rispetto agli arti ed al volto, dandoci l’impressione di una forte accentuazione fisica, anche la particolare inflessione stilistica, con i ripetuti segni neri a tracciare ombre e dettagli delle figure, rappresenta di fatto uno dei tratti caratteristici dell’opere dell’interprete. A sostenere questa impalcatura visiva c’è una forte caratterizzazione tematica, Sepe sembra volerci raccontare delle storie, riflette sull’attuale condizione delle terre dell’est, delle sue periferie grondanti di alcol ed ubriaconi, delle zone in degrado sospese tra il denaro ed i lussi occidentali, ed i venti dell’est che continuano a soffiare forte ed a caratterizzare questi luoghi. L’interprete quindi fa suoi questi temi sviscerandoli attraverso una collisione forte ed accentuata, mettendo in evidenza il grottesco e gli errori, la parte più marcia attraverso una visione propria ed assolutamente personale.
In quest’ultimo intervento dal titolo “Chilling On The Mine Field” , Sepe punta il suo sguardo sul lavoro in miniera, l’artista sembra voler concentrare i propri sforzi sulla crisi andando a dipingere una figura di un minatore in attesa, come se si trovasse in pausa-lavoro, di trovare finalmente un nuovo impiego, osservando bene l’intervento emerge infatti una profonda sensazione di tristezza alimentata dal particolare tratto grafico come anche dai dettagli del volto che suggeriscono un espressione pensante mista a tristezza.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti e con la speranza di vedere l’artista al lavoro su qualche grande superficie, i dettagli di quest’ultima meraviglia li potete scoprire attraverso le belle immagini in calce, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare il particolare tratto dell’interprete.

Pics by The Artist

Sepe – “Chilling On The Mine Field” New Mural in Kluczbork

Finita la stagione dei grandi Festival, Sepe continua il suo percorso visivo lanciandosi in un nuovo piccolo intervento, l’artista prosegue così ad esplorare i luoghi al di fuori delle città continuando a mantenere vivo il rapporto con le località rurali ed i posti abbandonati.
Il carattere fortemente illustrativo che distingue gli interventi di Sepe trova il giusto posto nell’esplorazione di questi luoghi emarginati dalla società, l’artista sviluppa un personale tratto figurativo che lo vede realizzare i propri personaggi attraverso una insolita forma fisica, accade così che il busto sia decisamente sproporzionato rispetto agli arti ed al volto, dandoci l’impressione di una forte accentuazione fisica, anche la particolare inflessione stilistica, con i ripetuti segni neri a tracciare ombre e dettagli delle figure, rappresenta di fatto uno dei tratti caratteristici dell’opere dell’interprete. A sostenere questa impalcatura visiva c’è una forte caratterizzazione tematica, Sepe sembra volerci raccontare delle storie, riflette sull’attuale condizione delle terre dell’est, delle sue periferie grondanti di alcol ed ubriaconi, delle zone in degrado sospese tra il denaro ed i lussi occidentali, ed i venti dell’est che continuano a soffiare forte ed a caratterizzare questi luoghi. L’interprete quindi fa suoi questi temi sviscerandoli attraverso una collisione forte ed accentuata, mettendo in evidenza il grottesco e gli errori, la parte più marcia attraverso una visione propria ed assolutamente personale.
In quest’ultimo intervento dal titolo “Chilling On The Mine Field” , Sepe punta il suo sguardo sul lavoro in miniera, l’artista sembra voler concentrare i propri sforzi sulla crisi andando a dipingere una figura di un minatore in attesa, come se si trovasse in pausa-lavoro, di trovare finalmente un nuovo impiego, osservando bene l’intervento emerge infatti una profonda sensazione di tristezza alimentata dal particolare tratto grafico come anche dai dettagli del volto che suggeriscono un espressione pensante mista a tristezza.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti e con la speranza di vedere l’artista al lavoro su qualche grande superficie, i dettagli di quest’ultima meraviglia li potete scoprire attraverso le belle immagini in calce, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare il particolare tratto dell’interprete.

Pics by The Artist