fbpx
GORGO

SatONE – New Mural in Rouen, France

Continuiamo a seguire i lavori del Rouen Impressionnée Festival, tra gli ospiti c’è anche SatONE che ha da poco terminato questa bella e potente pittura.
Il confronto con le produzioni di SatONE passa per la particolare direzione astratta che l’autore sta portando avanti e sviluppando. La personale commutazione della forma, vede l’interprete agire attraverso una decostruzione della forma, sviluppata attraverso differenti elementi grafici, tonalità e colori particolarmente saturi ed accesi. È importante sottolineare come il dialogo con l’ambiente di lavoro, con le percezioni del momenti, influenzino il processo lavorativo dell’artista, influenzando la particolare danza cromatica degli elementi proposti. Le forme dipinte riflettono un forte senso di movimento, cambiando la percezione della superficie di lavoro. È altrettanto rilevante sottolineare come nell’idea di SatONE ci sia la volontà di estrapolare spunti emotivi dalle esperienze personalmente compiute, in una sorta di rielaborazione cognitiva e introspettiva.
Per quest’opera l’artista sceglie un approccio altamente dinamico, una sorta di onda d’urto che letteralmente avvolge l’intera superfice di lavoro. L’intervento è inoltre scandito dalla consueta ricchezza tonale, e da un movimento tridimensionale che dirotta l’attenzione verso l’estremità sinistra della parete.
Qui le immagini del making of e del risultato finale di quest’ultima fatica dipinta a Rouen, dateci un occhiata e restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

SatONE – New Mural in Rouen, France

Continuiamo a seguire i lavori del Rouen Impressionnée Festival, tra gli ospiti c’è anche SatONE che ha da poco terminato questa bella e potente pittura.
Il confronto con le produzioni di SatONE passa per la particolare direzione astratta che l’autore sta portando avanti e sviluppando. La personale commutazione della forma, vede l’interprete agire attraverso una decostruzione della forma, sviluppata attraverso differenti elementi grafici, tonalità e colori particolarmente saturi ed accesi. È importante sottolineare come il dialogo con l’ambiente di lavoro, con le percezioni del momenti, influenzino il processo lavorativo dell’artista, influenzando la particolare danza cromatica degli elementi proposti. Le forme dipinte riflettono un forte senso di movimento, cambiando la percezione della superficie di lavoro. È altrettanto rilevante sottolineare come nell’idea di SatONE ci sia la volontà di estrapolare spunti emotivi dalle esperienze personalmente compiute, in una sorta di rielaborazione cognitiva e introspettiva.
Per quest’opera l’artista sceglie un approccio altamente dinamico, una sorta di onda d’urto che letteralmente avvolge l’intera superfice di lavoro. L’intervento è inoltre scandito dalla consueta ricchezza tonale, e da un movimento tridimensionale che dirotta l’attenzione verso l’estremità sinistra della parete.
Qui le immagini del making of e del risultato finale di quest’ultima fatica dipinta a Rouen, dateci un occhiata e restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.