fbpx
GORGO

SatONE – “Brutal” New Mural in Munich

Nuovo aggiornamento per SatONE, il grande artista Tedesco nei giorni scorsi si è spostato a Monaco di Baviera dove, lavorando sulla superfice esterna di un mattatoio abbandonato, forte ispirazione per l’intervento che ne è scaturito.
Certamente segnata da una impostazione astratta, la cifra stilistica di SatONE è il risultato della personale evoluzione da writer. L’artista sceglie di portare avanti un personale studio sulla forma relazione con uno sviluppo che passa per una decostruzione e costruzione di immagini e forme differenti.
In questo senso l’autore parte da una idea di una sorta di esplorazione visuale, dove, applicando differenti tonalità a figure ed elementi differenti, gli stessi vengono commutati attraverso un concetto od una idea specifica. Appare quindi chiaro come ciascuna delle pittura, sia costantemente investita da una sorta di movimento perenne, laddove ciascuno degli elementi rappresentati va ad investire la superfice, intrecciandosi ed intersecandosi, scavando ed ampliando la percettività dello spazio. Fortemente influenzato dallo spot, dall’ambiente circostante, dal luogo di lavoro, l’interprete canalizza quelle che sono le personali sensazioni, gli stimoli visivi. I colori muovono un determinato percorso, una danza cromatica che di fatto interagisce con lo spazio, con le peculiarità della parete e con ciò che circonda la stessa, gli elementi ne tracciano la forma e la direzione, richiamano reminiscenze emotive e suggerendo un preciso stato percettivo accentuato proprio dalla inevitabile scelta delle tonalità.
Quest’ultima fatica di SatONE eredita tutta la particolare ricerca dell’artista commutata attraverso le sensazioni e le riflessioni che un luogo come questo riesce ad offrire. Il titolo stesso, l’intervento si intitola “Brutal”, suggerisce la volontà dell’autore di sviluppare l’opera attraverso una forte e rimarcata intensità. La brutalità suggerita dal nome, si intreccia quindi con la scelta tonale, con tinte piuttosto cariche ed oscure, ma soprattutto con la violenza e la velocità degli elementi e delle figure che costituiscono la trama stessa della pittura. Le forme divengono appuntite, irregolari, spesse, avvolte tra trame oscure e nere, impattando le sensazioni di chi osserva e richiamando un forte senso di aggressività.
Ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi approfondimenti sul lavoro dell’artista.

Pics by The Artist

SatONE – “Brutal” New Mural in Munich

Nuovo aggiornamento per SatONE, il grande artista Tedesco nei giorni scorsi si è spostato a Monaco di Baviera dove, lavorando sulla superfice esterna di un mattatoio abbandonato, forte ispirazione per l’intervento che ne è scaturito.
Certamente segnata da una impostazione astratta, la cifra stilistica di SatONE è il risultato della personale evoluzione da writer. L’artista sceglie di portare avanti un personale studio sulla forma relazione con uno sviluppo che passa per una decostruzione e costruzione di immagini e forme differenti.
In questo senso l’autore parte da una idea di una sorta di esplorazione visuale, dove, applicando differenti tonalità a figure ed elementi differenti, gli stessi vengono commutati attraverso un concetto od una idea specifica. Appare quindi chiaro come ciascuna delle pittura, sia costantemente investita da una sorta di movimento perenne, laddove ciascuno degli elementi rappresentati va ad investire la superfice, intrecciandosi ed intersecandosi, scavando ed ampliando la percettività dello spazio. Fortemente influenzato dallo spot, dall’ambiente circostante, dal luogo di lavoro, l’interprete canalizza quelle che sono le personali sensazioni, gli stimoli visivi. I colori muovono un determinato percorso, una danza cromatica che di fatto interagisce con lo spazio, con le peculiarità della parete e con ciò che circonda la stessa, gli elementi ne tracciano la forma e la direzione, richiamano reminiscenze emotive e suggerendo un preciso stato percettivo accentuato proprio dalla inevitabile scelta delle tonalità.
Quest’ultima fatica di SatONE eredita tutta la particolare ricerca dell’artista commutata attraverso le sensazioni e le riflessioni che un luogo come questo riesce ad offrire. Il titolo stesso, l’intervento si intitola “Brutal”, suggerisce la volontà dell’autore di sviluppare l’opera attraverso una forte e rimarcata intensità. La brutalità suggerita dal nome, si intreccia quindi con la scelta tonale, con tinte piuttosto cariche ed oscure, ma soprattutto con la violenza e la velocità degli elementi e delle figure che costituiscono la trama stessa della pittura. Le forme divengono appuntite, irregolari, spesse, avvolte tra trame oscure e nere, impattando le sensazioni di chi osserva e richiamando un forte senso di aggressività.
Ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi approfondimenti sul lavoro dell’artista.

Pics by The Artist