fbpx
GORGO

Il murale di Sainer Etam Cru a Munich

Scale-Munich è un progetto di arte pubblica a Monaco di Baviera in Germania che ha visto alcuni dei nomi più importanti dell’arte urbana internazionale lavorare ad una serie di interventi di grande dimensione.
Tra gli artisti che hanno preso parte al progetto c’era anche Sainer degli Etam Cru, l’artista Polacco ha dipinto un doppio intervento dal titolo “Time moves slow”.
L’opera non solo prosegue lo sviluppo della ricerca pittorica dell’artista ma mette soprattutto in evidenza le sue recenti sperimentazioni. Sainer, come già visto per la pittura realizzata a Ostend, sta rivolgendo la propria attenzione verso un approccio maggiormente pittorico, ricco di effetti di luce ed ombra e capace di evidenziare un maggiore interesse per il paesaggio piuttosto che la figurazione umana che sembrerebbe essere passata in secondo piano.
Curiosi di vedere un eventuale proseguo in questa direzione, che abbiamo accolto con estremo interesse, vi lasciamo agli scatti con i dettagli dell’intervento.

Photo Credit: The Artist

Il murale di Sainer Etam Cru a Munich

Scale-Munich è un progetto di arte pubblica a Monaco di Baviera in Germania che ha visto alcuni dei nomi più importanti dell’arte urbana internazionale lavorare ad una serie di interventi di grande dimensione.
Tra gli artisti che hanno preso parte al progetto c’era anche Sainer degli Etam Cru, l’artista Polacco ha dipinto un doppio intervento dal titolo “Time moves slow”.
L’opera non solo prosegue lo sviluppo della ricerca pittorica dell’artista ma mette soprattutto in evidenza le sue recenti sperimentazioni. Sainer, come già visto per la pittura realizzata a Ostend, sta rivolgendo la propria attenzione verso un approccio maggiormente pittorico, ricco di effetti di luce ed ombra e capace di evidenziare un maggiore interesse per il paesaggio piuttosto che la figurazione umana che sembrerebbe essere passata in secondo piano.
Curiosi di vedere un eventuale proseguo in questa direzione, che abbiamo accolto con estremo interesse, vi lasciamo agli scatti con i dettagli dell’intervento.

Photo Credit: The Artist