fbpx
GORGO

Rusin Blazej – New Murals in Madeira, Portugal

Ci spostiamo a Madeira in Portogallo, qui a distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Rusin Blazej, l’interprete Polacco ha infatti da poco terminato di realizzare questa nuova serie di interventi all’interno di una vecchia struttura abbandonata.
È l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro dell’interprete attraverso una serie di interventi capaci di portarne avanti ed al meglio tutto il personale spirito stilistico. L’impatto con le produzioni di Rusin Blazej non è affatto semplice, scardinare la chiave di lettura appare complesso. Risulta quindi importante sottolineare come l’autore porta avanti un percorso sviluppato attraverso una essenzialità stilistica capace di stimolare impulsi visivi differenti. L’approccio squisitamente astratto dell’artista va quindi a sviluppare una propria rappresentazione di personali fascinazioni, spesso a tema naturale, proposte attraverso l’ausilio di strutture composte da linee ed un utilizzo del colore rapido, incisivo e per certi versi ‘sporco’. L’impressione è quella di una gestualità particolarmente rimarcata, con tracciati e segni ripetuti che vanno a comporre le immagini finali. A catalizzare questo particolare piglio visivo, troviamo infine una forte e radicata volontà di interagire al meglio all’interno degli spazi di lavoro, un spirito simbiotico che vede l’interprete lasciarsi influenzare dalle sensazioni del momento, dalla stimoli esterni che inevitabilmente vanno ad interessare i suoi risultati finali commutandone l’aspetto finale.
In questo senso, raccogliendo questi differenti spunti, la pittura dell’autore risulta quindi mossa e sviluppata attraverso una forte espressività. La spontaneità che accompagna le produzioni di Rusin Blazej entra in contatto con le percezioni del momento, con lo spazio di lavoro che non diviene quindi ed unicamente un palcoscenico quanto piuttosto co-protagonista nelle opere, al tempo stesso le stesse suggeriscono la volontà espressiva dell’autore di raccogliere impulsi personali e di far dialogare gli stessi in una personale catarsi prima emotiva e poi visiva.
La serie di interventi realizzati in Portogallo è quindi opportunità per osservare da vicino l’artista muoversi all’interno di uno spazio di lavoro, dialogare con lo stesso e sviluppare attraverso le proprie e personali fascinazioni, una bella serie di interventi.
Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete piuttosto trovare una bella e ricca serie di scatti ed il bel video con alcune fasi di realizzazione del progetto, dateci un occhiata, siamo certi infatti che, anche voi come noi, non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics

Rusin Blazej – New Murals in Madeira, Portugal

Ci spostiamo a Madeira in Portogallo, qui a distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Rusin Blazej, l’interprete Polacco ha infatti da poco terminato di realizzare questa nuova serie di interventi all’interno di una vecchia struttura abbandonata.
È l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro dell’interprete attraverso una serie di interventi capaci di portarne avanti ed al meglio tutto il personale spirito stilistico. L’impatto con le produzioni di Rusin Blazej non è affatto semplice, scardinare la chiave di lettura appare complesso. Risulta quindi importante sottolineare come l’autore porta avanti un percorso sviluppato attraverso una essenzialità stilistica capace di stimolare impulsi visivi differenti. L’approccio squisitamente astratto dell’artista va quindi a sviluppare una propria rappresentazione di personali fascinazioni, spesso a tema naturale, proposte attraverso l’ausilio di strutture composte da linee ed un utilizzo del colore rapido, incisivo e per certi versi ‘sporco’. L’impressione è quella di una gestualità particolarmente rimarcata, con tracciati e segni ripetuti che vanno a comporre le immagini finali. A catalizzare questo particolare piglio visivo, troviamo infine una forte e radicata volontà di interagire al meglio all’interno degli spazi di lavoro, un spirito simbiotico che vede l’interprete lasciarsi influenzare dalle sensazioni del momento, dalla stimoli esterni che inevitabilmente vanno ad interessare i suoi risultati finali commutandone l’aspetto finale.
In questo senso, raccogliendo questi differenti spunti, la pittura dell’autore risulta quindi mossa e sviluppata attraverso una forte espressività. La spontaneità che accompagna le produzioni di Rusin Blazej entra in contatto con le percezioni del momento, con lo spazio di lavoro che non diviene quindi ed unicamente un palcoscenico quanto piuttosto co-protagonista nelle opere, al tempo stesso le stesse suggeriscono la volontà espressiva dell’autore di raccogliere impulsi personali e di far dialogare gli stessi in una personale catarsi prima emotiva e poi visiva.
La serie di interventi realizzati in Portogallo è quindi opportunità per osservare da vicino l’artista muoversi all’interno di uno spazio di lavoro, dialogare con lo stesso e sviluppare attraverso le proprie e personali fascinazioni, una bella serie di interventi.
Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete piuttosto trovare una bella e ricca serie di scatti ed il bel video con alcune fasi di realizzazione del progetto, dateci un occhiata, siamo certi infatti che, anche voi come noi, non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics