fbpx
GORGO

Robert Proch – “Gentrification” New Mural in Lodz, Poland

Tra i nuovo ospiti dell’eccellente Galeria Urban Forms di Lodz troviamo con molto piacere uno degli artisti che maggiormente sanno catturare la nostra attenzione, Robert Proch aka Tone piomba all’interno della bella galleria a cielo aperto polacca realizzando una nuova esuberante parete dal titolo “Gentrification”.
Le tematiche sviscerate in questa nuova incarnazione di Robert Proch meritano un particolare approfondimento poiché rappresentano uno dei tasti dolenti della società moderna, come suggerisce il titolo infatti l’opera è una chiara rappresentazione del fenomeno della gentrificazione al quale siamo soliti sempre più assistere all’interno delle periferie delle grandi metropoli. Il termine indica i cambiamenti di tipo culturale ma soprattutto sociale che accadono in una determinata area risultanti dall’acquisto di case ed appartamenti ed intere zone residenziali da parte in un fascia di ricca a discapito di una comunità meno forte dal punto di vista economico e che a seguito di ciò è costretta ad allontanarsi dalla zona.
Robert Proch decide di rappresentare questo processo concentrandosi sulla ciclicità stessa del concetto, l’artista opta per una realizzazione in cui una serie di uomini, intenti a spingere e girare un ipotetica porta girevole, rappresentano, attraverso i loro stessi movimenti, un forte parallelo con l’idea stessa dell’opera. Lo stile inconfondibile di Proch si presta perfettamente alla riflessione, il grande interprete pone al centro della parete l’asse stesso della porta e, attraverso un intelligente uso della prospettiva, dedica i dettagli alla realizzazione dei corpi e dei volti dei suoi uomini. I corpi straziati, incastrati tra le lastre dei vetri, schiacciati sugli stessi spingono con forza le rispettive porte tentando una via di uscita, attraverso le trame di colore iniettate sul muro si muovono gli stessi corpi che ci restituiscono una forte sensazione di forza e sforzo fisico. L’effetto finale viene infine arricchito dal consueto inserimento di motivi geometrici al fine di regalarci un profondo effetto di movimento che possa accompagnare tutta l’opera nella sua interezza, spettacolare.

Pics by Sosm

Robert Proch – “Gentrification” New Mural in Lodz, Poland

Tra i nuovo ospiti dell’eccellente Galeria Urban Forms di Lodz troviamo con molto piacere uno degli artisti che maggiormente sanno catturare la nostra attenzione, Robert Proch aka Tone piomba all’interno della bella galleria a cielo aperto polacca realizzando una nuova esuberante parete dal titolo “Gentrification”.
Le tematiche sviscerate in questa nuova incarnazione di Robert Proch meritano un particolare approfondimento poiché rappresentano uno dei tasti dolenti della società moderna, come suggerisce il titolo infatti l’opera è una chiara rappresentazione del fenomeno della gentrificazione al quale siamo soliti sempre più assistere all’interno delle periferie delle grandi metropoli. Il termine indica i cambiamenti di tipo culturale ma soprattutto sociale che accadono in una determinata area risultanti dall’acquisto di case ed appartamenti ed intere zone residenziali da parte in un fascia di ricca a discapito di una comunità meno forte dal punto di vista economico e che a seguito di ciò è costretta ad allontanarsi dalla zona.
Robert Proch decide di rappresentare questo processo concentrandosi sulla ciclicità stessa del concetto, l’artista opta per una realizzazione in cui una serie di uomini, intenti a spingere e girare un ipotetica porta girevole, rappresentano, attraverso i loro stessi movimenti, un forte parallelo con l’idea stessa dell’opera. Lo stile inconfondibile di Proch si presta perfettamente alla riflessione, il grande interprete pone al centro della parete l’asse stesso della porta e, attraverso un intelligente uso della prospettiva, dedica i dettagli alla realizzazione dei corpi e dei volti dei suoi uomini. I corpi straziati, incastrati tra le lastre dei vetri, schiacciati sugli stessi spingono con forza le rispettive porte tentando una via di uscita, attraverso le trame di colore iniettate sul muro si muovono gli stessi corpi che ci restituiscono una forte sensazione di forza e sforzo fisico. L’effetto finale viene infine arricchito dal consueto inserimento di motivi geometrici al fine di regalarci un profondo effetto di movimento che possa accompagnare tutta l’opera nella sua interezza, spettacolare.

Pics by Sosm