GORGO

ROA – “Suovetaurilia” at Dorothy Circus Gallery (Recap)

Aperta lo scorso 31 di Ottobre andiamo finalmente a dare un occhiata a “Suovetaurilia” nuovo solo show di ROA all’interno degli spazi della Dorothy Circus Gallery di Roma.

Facendo seguito alla bella parete realizzata qualche giorno fa (Covered), volgiamo quindi il nostro sguardo sull’allestimento presentato da ROA in questo suo nuovo e specifico show. L’esibizione è infatti caratterizzata da un nuovo corpo di lavoro intrinsecamente legato alla pratica della “suovetaurilia”. L’autore va a pescare dalla storia romana andando a raccogliere gli stimoli di questa particolare pratica pagana dove venivano sacrificati un maiale, una pecora ed un toro.

Da parte dell’artista c’è quindi la volontà anzitutto di portare avanti i personali stimoli tematici che da sempre lo legano al mondo degli animali ed al tempo stesso di portare avanti una contestualizzazione tematica in grado di andare a riprendere la grande vastità di stimoli storici che una città come Roma ha da offrire. L’interprete sviluppa quindi il suo allestimento proponendo una sorta di eco passato capace di legarsi alle dinamiche attuali in cui gli animali vengono massacrati, come se si trattasse di uno spettacolo dell’antica Roma.

A caratterizzare quindi l’esibizione una serie di nuovi lavori realizzati su materiali e superfici differenti, vecchi mobili e strutture in legno che ben si prestano al particolare approccio visivo dell’autore e che divengono lo slancio propellente per le sue riflessioni. La galleria capitolina cambia completamente il proprio aspetto laddove lo stesso autore va a raccogliere cianfrusaglie, armadi, porte e rottami in grado di ben congeniali con gli aspetti tematici dello show.

Vediamo una vastità di animali esotici che accompagnano lo spettatore nel consueto viaggio tra brutalità, violenza, in una nuova esibizione capace come sempre di stimolare ed al tempo stesso lanciare un urlo forte, potente e ridondate.

Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti realizzati dagli amici di The BlindEyeFactory dove potete dare un occhiata approfondita all’allestimento proposto dal campione Belga, è tutto dopo il salto. Vi ricordiamo infine che si vi trovate in zona c’è tempo fino la prossimo 24 Dicembre per andare a darci un occhiata di persona.

From October 31st till December 24th Dorothy Circus Gallery will exhibit “Suovetaurilia”, the brand new solo show by the well known artist, expressly dedicated to Rome and its audience.
In Roman history “Suovetaurilia” refers to the ritual animal sacrifice of a pig (sus), a sheep (ovis) and a bull (tauris). Herewith ROA alludes to the historical context of Rome, with a metaphorical wink to the present fate of animals. ROA will echo in his work the killing of thousands of exotic animals that been put on stage for an entertainment industry in ancient Rome, parallel to the contempory practice of animal trafficking. ROA will completly change the usual stage of the gallery, creating a unique set with the charming, original and accurate ROA’s creations. His work is made Site Specific during his current visit to Rome: he gathers the materials of old Italian cabinets, doors and scrap to embody the spirit of the location into his new work. He assambles the materials that he find on this Roman scavenges into his charactristic interactive art work, art that enfolds in different angles and views.

Dorothy Circus Gallery
Via dei Pettinari, 76
00186 Roma

Thanks to The BlindEyeFactory for The Pics

ROA – “Suovetaurilia” at Dorothy Circus Gallery (Recap)

Aperta lo scorso 31 di Ottobre andiamo finalmente a dare un occhiata a “Suovetaurilia” nuovo solo show di ROA all’interno degli spazi della Dorothy Circus Gallery di Roma.

Facendo seguito alla bella parete realizzata qualche giorno fa (Covered), volgiamo quindi il nostro sguardo sull’allestimento presentato da ROA in questo suo nuovo e specifico show. L’esibizione è infatti caratterizzata da un nuovo corpo di lavoro intrinsecamente legato alla pratica della “suovetaurilia”. L’autore va a pescare dalla storia romana andando a raccogliere gli stimoli di questa particolare pratica pagana dove venivano sacrificati un maiale, una pecora ed un toro.

Da parte dell’artista c’è quindi la volontà anzitutto di portare avanti i personali stimoli tematici che da sempre lo legano al mondo degli animali ed al tempo stesso di portare avanti una contestualizzazione tematica in grado di andare a riprendere la grande vastità di stimoli storici che una città come Roma ha da offrire. L’interprete sviluppa quindi il suo allestimento proponendo una sorta di eco passato capace di legarsi alle dinamiche attuali in cui gli animali vengono massacrati, come se si trattasse di uno spettacolo dell’antica Roma.

A caratterizzare quindi l’esibizione una serie di nuovi lavori realizzati su materiali e superfici differenti, vecchi mobili e strutture in legno che ben si prestano al particolare approccio visivo dell’autore e che divengono lo slancio propellente per le sue riflessioni. La galleria capitolina cambia completamente il proprio aspetto laddove lo stesso autore va a raccogliere cianfrusaglie, armadi, porte e rottami in grado di ben congeniali con gli aspetti tematici dello show.

Vediamo una vastità di animali esotici che accompagnano lo spettatore nel consueto viaggio tra brutalità, violenza, in una nuova esibizione capace come sempre di stimolare ed al tempo stesso lanciare un urlo forte, potente e ridondate.

Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti realizzati dagli amici di The BlindEyeFactory dove potete dare un occhiata approfondita all’allestimento proposto dal campione Belga, è tutto dopo il salto. Vi ricordiamo infine che si vi trovate in zona c’è tempo fino la prossimo 24 Dicembre per andare a darci un occhiata di persona.

From October 31st till December 24th Dorothy Circus Gallery will exhibit “Suovetaurilia”, the brand new solo show by the well known artist, expressly dedicated to Rome and its audience.
In Roman history “Suovetaurilia” refers to the ritual animal sacrifice of a pig (sus), a sheep (ovis) and a bull (tauris). Herewith ROA alludes to the historical context of Rome, with a metaphorical wink to the present fate of animals. ROA will echo in his work the killing of thousands of exotic animals that been put on stage for an entertainment industry in ancient Rome, parallel to the contempory practice of animal trafficking. ROA will completly change the usual stage of the gallery, creating a unique set with the charming, original and accurate ROA’s creations. His work is made Site Specific during his current visit to Rome: he gathers the materials of old Italian cabinets, doors and scrap to embody the spirit of the location into his new work. He assambles the materials that he find on this Roman scavenges into his charactristic interactive art work, art that enfolds in different angles and views.

Dorothy Circus Gallery
Via dei Pettinari, 76
00186 Roma

Thanks to The BlindEyeFactory for The Pics