fbpx
GORGO

ROA for The Crystal Ship in Oostende

Ci spostiamo ad Ostend in Belgio, al lavoro infatti per il Crystal Ship Festival, ROA ha da poco terminato questa potente pittura.
L’intervento apre di fatto l’inizio del festival che vedrà al lavoro per le strade della cittadina Belga autori di grande spessore tra cui: 1010, Fintan Magee, Guido Van Helten, Pixel Pancho, Robert Montgomery, Ella & Pitr, Agostino Iacurci, Faith47, Ever, Cyrcle, JAZ, Elian, Isaac Cordal, Biancoshock e Zio Ziegler.
L’intervento di ROA prosegue nel portare avanti il particolare immaginario che da sempre contraddistingue le produzioni del grande autore belga. Ritroviamo infatti il consueto range cromatico oscuro e malinconico, capace di fare da ideale strumento per sottolineare la crudezza e la bestialità delle creature dipinte, del loro malessere e della loro triste condizione esistenziale. Si tratta al tempo stesso di un gradito ritorno di una composizione caratterizzata da molteplici soggetti, dipinti su una grande dimensione, per uno degli interventi dell’autore, certamente tra i più riusciti.
Tutti i dettagli dopo il salto, nei prossimi giorni nuovi aggiornamenti dalla rassegna e dagli artisti partecipanti.

Pics via San

ROA for The Crystal Ship in Oostende

Ci spostiamo ad Ostend in Belgio, al lavoro infatti per il Crystal Ship Festival, ROA ha da poco terminato questa potente pittura.
L’intervento apre di fatto l’inizio del festival che vedrà al lavoro per le strade della cittadina Belga autori di grande spessore tra cui: 1010, Fintan Magee, Guido Van Helten, Pixel Pancho, Robert Montgomery, Ella & Pitr, Agostino Iacurci, Faith47, Ever, Cyrcle, JAZ, Elian, Isaac Cordal, Biancoshock e Zio Ziegler.
L’intervento di ROA prosegue nel portare avanti il particolare immaginario che da sempre contraddistingue le produzioni del grande autore belga. Ritroviamo infatti il consueto range cromatico oscuro e malinconico, capace di fare da ideale strumento per sottolineare la crudezza e la bestialità delle creature dipinte, del loro malessere e della loro triste condizione esistenziale. Si tratta al tempo stesso di un gradito ritorno di una composizione caratterizzata da molteplici soggetti, dipinti su una grande dimensione, per uno degli interventi dell’autore, certamente tra i più riusciti.
Tutti i dettagli dopo il salto, nei prossimi giorni nuovi aggiornamenti dalla rassegna e dagli artisti partecipanti.

Pics via San