GORGO

ROA – A Series of New Murals in London

Dopo la pausa e relativa mostra nel suo Belgio, ROA ha ripreso a lavorare senza sosta, da diverse settimane il grande artista si trova in Inghilterra a Londra dove sta tappezzando con insistenza le strade con i suoi canonici animali, ne abbiamo avuto una prova con l’immensa realizzazione nella zona di East London (qui), ora è arrivato il momento di dare un occhiata alle ultime realizzazioni.

Oscurità al potere, tratti neri, ripetuti ancora ed ancora, il pelo delle bestie che prende vita, le fessure degli occhi spenti, uno strazio per la vista, ROA non scherza, propone il mondo animale attraverso un immaginario tetro, mette quasi a disagio, il livello di dettaglio è spropositato, senti freddo, vieni invaso dalla tristezza, ti aggomitoli su te stesso eppure non riesci a toglierle lo sguardo, sono colpi inferti ad un corpo immobile, fendenti alla nostra immaginazione talvolta troppo pura e casta, è la morte che prende il sopravvento, corpi rinsecchiti che si nutrono del cemento e dei mattoni e vanno a sbattere con il grigiore cittadino rispondendo con la stessa moneta, tetro per tetro.

Lo street artist ha confezionato una serie di nuove opere, la prima nella zona dei South Bank la seconda invece a Bellenden Road, South London, se siete in terra inglese assicuratevi andare a darci un occhiata, nel frattempo dopo il salto alcuni dettagli della prima opera quella elaborata per il Dulwich Art Festival, ma restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande interprete belga, prossima tappa Chichester.

Pics by Street Art News

ROA – A Series of New Murals in London

Dopo la pausa e relativa mostra nel suo Belgio, ROA ha ripreso a lavorare senza sosta, da diverse settimane il grande artista si trova in Inghilterra a Londra dove sta tappezzando con insistenza le strade con i suoi canonici animali, ne abbiamo avuto una prova con l’immensa realizzazione nella zona di East London (qui), ora è arrivato il momento di dare un occhiata alle ultime realizzazioni.

Oscurità al potere, tratti neri, ripetuti ancora ed ancora, il pelo delle bestie che prende vita, le fessure degli occhi spenti, uno strazio per la vista, ROA non scherza, propone il mondo animale attraverso un immaginario tetro, mette quasi a disagio, il livello di dettaglio è spropositato, senti freddo, vieni invaso dalla tristezza, ti aggomitoli su te stesso eppure non riesci a toglierle lo sguardo, sono colpi inferti ad un corpo immobile, fendenti alla nostra immaginazione talvolta troppo pura e casta, è la morte che prende il sopravvento, corpi rinsecchiti che si nutrono del cemento e dei mattoni e vanno a sbattere con il grigiore cittadino rispondendo con la stessa moneta, tetro per tetro.

Lo street artist ha confezionato una serie di nuove opere, la prima nella zona dei South Bank la seconda invece a Bellenden Road, South London, se siete in terra inglese assicuratevi andare a darci un occhiata, nel frattempo dopo il salto alcuni dettagli della prima opera quella elaborata per il Dulwich Art Festival, ma restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande interprete belga, prossima tappa Chichester.

Pics by Street Art News